ANNO 9 n° 262
Carnevale civitonico: il Comune studia già le misure
Sulla sicurezza Turchetti: ''Presto un incontro con la commissione provinciale di vigilanza''
23/08/2019 - 16:46

Benedetta Parroccini

CIVITA CASTELLANA - Mancano cinque mesi all’inizio del carnevale civitonico, ma le voci che circolano in paese riguardo il miglioramento dell’organizzazione e del percorso sono molte.

Infatti la normativa sulla sicurezza relativa alle manifestazioni e agli eventi è diventata molto più rigida. Ne sono testimoni i paesi limitrofi a Civita Castellana, come Ronciglione, Gallese e Viterbo, che durante le proprie festività sono stati sottoposti a minuziosi controlli e hanno dovuto mettere in atto varie restrizione e limitazioni.

La maggior parte dei partecipanti al carnevale di Civita Castellana ama sfilare lungo il percorso tradizionale, quello che parte da piazza della Liberazione e giunge a piazza del Duomo. Il problema principale riguardo, però, l’attraversamento del centro storico, in particolar modo il tratto di Corso Bruno Buozzi, poiché essendo stretto crea difficoltà al passaggio dei carri allegorici più grandi.

Sarà necessario inoltre mantenere le giuste distanze dai cavi della linea elettrica, onde evitare pericolosi urti. L’Amministrazione Comunale per non farsi cogliere impreparata si è già attivata per organizzare un piano di sicurezza valido e che possa essere autorizzato.

Riguardo ciò il presidente del Consiglio Comunale Valerio Turchetti ha dichiarato: “Agli inizi di agosto abbiamo incontrato uno degli ingegneri più esperti in materia di sicurezza nei pubblici spettacoli per ricevere consigli e delucidazioni in merito. Presto organizzeremo un incontro anche con la Commissione di Vigilanza Provinciale di Viterbo. Nulla verrà lasciato al caso. La tutela sia di chi sfila e sia di chi assiste al Carnevale Civitonico è una priorità perché il divertimento deve essere sicuro”.






Facebook Twitter Rss