ANNO 7 n° 228
Borsa: effetto Grecia, Piazza Affari in calo
26/01/2015 - 09:37

Si prepara una seduta in rosso per le Borse europee dopo le elezioni in Grecia e la vittoria del partito dell'opposizione Syriza. I futures sugli indici sono tutti in ribasso e guardano al primo ministro neo eletto Alexis Tsipras che prepara una coalizione anti-austerity. Gli operatori l'hanno già battezzata 'Grexit'.

 

Euro torna sopra 1,12 dollari - Torna a recuperare la moneta unica europea che sulla piazza nipponica era scivolata sotto quota 1,12 sull'onda della vittoria di Tsipras alle elezioni in Grecia. Ai primi scambi sui mercati europei l'euro passa di mano a 1,1206 contro il dollaro e a 1,324 sullo yen.

 

Spread Btp Bund in rialzo a 120 punti - Avvio di settimana in rialzo per lo spread tra Btp e Bund e per i tassi del titolo decennale italiano che venerdì scorso avevano toccato i minimi storici sotto l'1,5%. Alle prime battute sui mercati lo spread è a quota 120 punti contro i 116 della chiusura di venerdì scorso; il rendimento è all'1,54%.

 

Petrolio: torna sotto i 45 dollari, ai minimi da 6 anni - Torna a precipitare in avvio di settimana il prezzo del petrolio: i contratti sul greggio Wti con scadenza a marzo vengono scambiati a 44,35 dollari al barile; il Brent scende a 47,85 dollari. Ad incidere sulle quotazioni la decisione del nuovo sovrano saudita di non tagliare la produzione.

 

Asia in calo dopo elezioni Grecia, spaventa debito - Syriza trionfa nelle elezioni in Grecia e spaventa le Borse fino in Oriente. I mercati temono l'incertezza che questo risultato significa sul fronte del debito. Tokyo ha lasciato lo 0,25% e Hong Kong lo 0,07 per cento.

 

Tokyo chiude a -0,25%, malgrado effetto Tsipras - La netta vittoria di Alexis Tsipras alle elezioni politiche in Grecia, promotore con la sua Syriza di politiche anti-austerity, pesa sulla Borsa di Tokyo che, dopo un avvio in forte calo, riduce le perdite e chiude a -0,25%. L'indice Nikkei cede appena 43,23 punti, a quota 17.468,52, anche perche' l'euro, dopo il crollo iniziale, ha poi recuperato e il dollaro ha quasi azzerato le perdite sullo yen. L'effetto Tsipras, visti i sondaggi della vigilia, rilancia i timori sull'arrivo di un'altra fase d'instabilità in Eurolandia.

ansa.it






Facebook Twitter Rss