ANNO 10 n° 56
Alcolici: per la prima sfilata niente divieti
Ieri l’incontro dei consiglieri Pd di Civita Castellana con il prefetto: nel caso di episodi gravi Giovanni Bruno pronto a sospendere il Carnevale
18/01/2020 - 06:45

CIVITA CASTELLANA – Vendita alcolici: no all’ordinanza di divieto. Almeno in occasione della prima sfilata.

Si è svolto ieri mattina al Palazzo del Governo, l’incontro tra i consiglieri Pd del comune di Civita e il prefetto Giovanni Bruno. Incontro chiesto da Simone Brunelli (consigliere Pd) e Valerio Turchetti, presidente del consiglio comunale, ''per ragionare sull’opportunitá di non emanare l’ordinanza contro la vendita di alcolici – spiega Brunelli - che ha finito per penalizzare pesantemente gli esercenti senza produrre risultati in termini di sicurezza pubblica''. 

Il confronto, dunque, ha sortito gli effetti sperati, visto che ''con il prefetto, che ringrazio pubblicamente per la Sua grande disponibilità, è stato concordato di non riproporre l’ordinanza con l’impegno degli esercenti a garantire maggiori controlli sui minori'', spiega Brunelli.

Ma ''nel caso in cui accadessero episodi gravi e spiacevoli, in particolare risse - aggiunge - il prefetto sarà costretto a ritornare sui suoi passi e ad introdurre già dalla seconda sfilata misure restrittive, come il daspo urbano, l'obbligo di firma e la sospensione del carnevale''.

''Abbiamo l’opportunità di festeggiare il carnevale nel migliore dei modi, divertirci in sicurezza e permettere di lavorare a chi ogni anno rinuncia alla sfilata per farci divertire. Abbiamo tutti il dovere di meritarci la fiducia che ci è stata accordata – conclude Brunelli - per salvaguardare la nostra tradizione più bella e sentita''.







Facebook Twitter Rss