ANNO 9 n° 264
Acquapendente, al via il restauro della chiesa di Santa Vittoria
E' chiusa dal 2016 per gli effetti dello sciame sismico che colpì Amatrice. Ad annunciarlo il parroco
08/09/2019 - 13:25

Da Giordano Sugaroni riceviamo e pubblichiamo.

ACQUAPENDENTE - ''In questo fine settimana in cui la diocesi di Viterbo festeggia la Madonna della Quercia posso orgogliosamente annunciare che a fine mese inizieranno i lavori di ristrutturazione della chiesa di Santa Vittoria''.

Questo quanto sottolineato stamani dal parroco don Enrico Castauro al termine della celebrazione religiosa presso la chiesa di Sant'Agostino: ''Chiusa al culto nel settembre 2016 in concomitanza di alcune scosse telluriche di assestamento riconducibili allo sciame sismico che colpì il terremoto di Amatrice, è stata sempre al centro dei miei pensieri e di quelli del vescovo della diocesi di Viterbo Lino Fumagalli. Ci siamo prodigati da subito ad avviare le procedure per un progetto tecnico. E grazie ad un interesse pubblico-privato di spessore possiamo annunciare che il primo stralcio è in fase di partenza ed un secondo in rampa di lancio ad Ottobre. Non posso far altro che invitare tutti i fedeli a pregare la Santissima Vergine. Affinché nel maggio 2020 possa avvenire la riapertura in concomitanza con la Festa della Madonna del Fiore. Che consentirebbe alla stupenda statua della Madonna del Ciliegio di ritornare alla propria sede naturale, Da alcune settimane abbiamo come parrocchia mandato messaggi precisi ai fedli. Riaprendo il portone principale abbiamo voluto simboleggiare che stà per avvenire qualcosa di importante'.






Facebook Twitter Rss