ANNO 9 n° 232
Foto successiva
Ztl, il cartello non si vede e il giudice annulla la multa
L'automobilista era stato sanzionato a via Chigi. L'amministrazione farà ricorso in appello

VITERBO - Prende una multa per essere passato nella ZTL durante l'orario di divieto ma il cartello elettronico che indica se il varco è attivo o meno non si vede: il giudice annulla la contravvenzione.

La vicenda, avvenuta a Viterbo, risale al 9 settembre scorso quando l'automobilista M.F. è stato multato dalla polizia locale per essere transitato in Via Chigi, nella zona a traffico limitato, durante le ore di divieto sprovvisto della prescritta autorizzazione.

Il conducente ha fatto però ricorso alla giustizia che gli ha dato ragione: con la sentenza n.6/19 R.G.2566/18, il giudice di pace Fabio Ruffo ha infatti stabilito che il verbale di contravvenzione è illegittimo – e pertanto la multa è da annullare – motivando la decisione ''per carente visibilità'' della segnaletica di avviso di divieto.

L'amministrazione comunale ha già annunciato che farà ricorso in appello contro la sentenza.




Facebook Twitter Rss