ANNO 9 n° 198
Vico Squarano: dopo l'incendio
le famiglie ancora fuori casa
In corso le operazioni di bonifica ma mancano i soldi per l'impianto elettrico

VITERBO – Ci vorrà ancora qualche giorno prima che gli abitanti del palazzo di via Vico Squarano 50, interessato lo scorso 23 dicembre da un incendio, potranno rientrare nei loro appartamenti. Il punto della situazione è stato fatto dall’assessore Barbieri che in consiglio comunale ha risposto a un’interrogazione del consigliere di Viterbo Venti Venti, Antoniozzi. Barbieri ha detto che ci sono due problematiche: una riguarda la bonifica dell’area e una gli impianti elettrici.

Riguardo alla prima l’assessore all’edilizia popolare ha detto che ‘’sono stati stanziati 12mila euro per la bonifica dell’area dalla diossina che si è prodotta in seguito all’incendio. Bonifica che sarà eseguita dalla Econet che proprio in questi giorni dovrebbe essere all’opera. L’operazione – ha detto Barbieri – dovrebbe concludersi in una decina di giorni. Per quanto riguarda l’impianto elettrico, occorre trovare i fondi per ripristinarlo in quegli appartamenti , non solo quello dell’incendio, dove è stato danneggiato.  Stiamo lavorando con l’ufficio patrimonio per reperire le risorse’’.

Nel rogo, che si era sviluppato intorno dal pianoterra, un ragazzo di 20 anni del Gambia, aveva perso la vita. Nonostante l’intervento dei vigili del fuoco che avevano evacuato il palazzo, il ragazzo che da qualche giorno era ospitato in un appartamento al primo piano, era rientrato nell’immobile dove è stato trovato morto in seguito alle esalazioni dei fumi.




Facebook Twitter Rss