ANNO 8 n° 343
Foto precedente
Foto successiva
Rogo ''Prezzi pazzi''
Non é esclusa
l'origine dolosa

VITERBO – Non è esclusa l’ipotesi dolosa per l’incendio che ha devastato ''Prezzi Pazzi'', il negozio di articoli per la casa, oggettistica e abbigliamento, andato in fiamme la serata di venerdì 21 giugno a Vasanello.

I testimoni hanno riferito alle forze dell’ordine che il capannone ha preso fuoco immediatamente. Un’area di circa mille metri quadri è andata distrutta, sprigionando nell’aria intensi fumi sprigionati in seguito alla combustione del materiale plastico e dai detersivi stoccati nel magazzino.

Proprio per questo motivo, i vigili del fuoco intervenuti sul posto hanno dovuto indossare degli autorespiratori e le forze dell’ordine, per evitare che qualcuno restasse intossicato, hanno chiesto ai cittadini di chiudere le finestre delle loro abitazioni.

I vigili, intervenuti dal comando provinciale di Viterbo e dal distaccamento di Civita Castellana, hanno dovuto lavorare tutta la notte per domare il rogo, spegnere gli ultimi focolai e bonificare il capannone.  Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione di Vasanello.

 

 

Facebook Twitter Rss