ANNO 9 n° 344
Lions, un barattolo speciale per il pronto soccorso dei malati
L'iniziativa dell'associazione si sta diffondendo anche nella Tuscia

Riceviamo e pubblichiamo dall'avvocato Roberto Fava

VITERBO - Il Lions, la nota associazione di clubs diffusa in tutto il mondo ed impegnata nel servizio della comunità ha ora ideato e sta diffondendo una nuova iniziativa in campo sanitario.

Un barattolo. Un semplice barattolo di plastica, di un vistoso colore giallo, da tenere nel frigorifero – o altro posto facilmente individuabile - nelle case ove abita un malato che potrebbe eventualmente avere bisogno di pronto soccorso. Il barattolo conterrebbe infatti breve indicazione, redatta a cura del medico curante, sulle patologie di cui soffre il soggetto, le terapie in corso e l’ eventuale allergia a farmaci.

Insomma un prontuario destinato ai primi soccorritori ed il personale medico che dovesse intervenire in caso di necessità, trovasse il malato in situazione di incoscienza e non vi fosse presente chi possa informare su cosa fare e cosa evitare di fare.

L’ iniziativa si sta diffondendo in tutta la nazione e nella nostra Tuscia se ne stanno occupando con la solita, nota solerzia e disponibilità, i Lions Clubs di Viterbo, Ronciglione, Montefiascone e Tarquinia riuniti sotto la direzione della Presidente della 'Zona' che li raggruppa,  avv. Elisa Tosini. La Presidente ci riferisce: ''I quattro clubs - gruppo – che chiamiamo 'Zona' – hanno aderito all’iniziativa e si adopereranno per attivare i medici di base a considerare, tra i loro pazienti, a quali possa essere opportuno avere in casa questa piccola relazione contenuta nel Barattolo Lions. Sulla porta di casa e sullo sportello del frigo vengono posizionati adesivi speciali (con logo Lions) che contrassegnano le famiglie aderenti al progetto, onde in maniera rapida i soccorritori possano così accedere a dati essenziali per l’ intervento da operare in urgenza''.




Facebook Twitter Rss