ANNO 9 n° 260
Foto precedente
Invernizzi: ''Vivo per il gol e sono pronto a giocare''

di Tommaso Zei

VITERBO – Aspettando il campo, ma soprattutto i gol, sono arrivate le prime parole: Walter Alexis Invernizzi, il nuovo attaccante approdato alla Viterbese, è stato presentato ufficialmente nel tardo pomeriggio di oggi durante la conferenza stampa che ha alzato il sipario verso la gara contro il Cynthia, in programma domenica (ore 14,30, arbitra Carella di Bari) sui Castelli Romani.

Concetti chiari, diretti, quelli espressi della punta uruguaiana. Preso dalla Sangiovanese per fare a Viterbo quello per cui è venuto al mondo, il gol.

''So bene che la società mia ha voluto per questo motivo - ha detto Invernizzi - E so altrettanto meglio che qui vincere è un obbligo. Sono un attaccante e come tutti gli attaccanti vivo per il gol. Il mio obiettivo ad inizio stagione era quello di arrivare in doppia cifra - svela - ci sono già vicino e spero di continuare su quella strada anche con questa maglia''.

Non sembrano spaventare le forti attese che Invernizzi ha sulle spalle. Anzi, sembrano caricare l'attaccante sudamericano, arrivato in ottime condizione fisiche e pronto (mister Nofri permettendo) a scendere subito in campo. 

''Mi sento molto bene e pronto a giocare se il mister lo vorrà - dice l'uruguaiano - Le mie caratteristiche? Quelle solite di un attaccante: mi piace muovermi, andare a prendere la palla ma anche giocare in profondità''. Un tutto fare che potrebbe creacre quel mix devastante una volta che  sarà ufficializzato anche Matis Vegnaduzzo: ''Conosco calcisticamente il giocatore. Oltre ad essere un bravo ragazzo e un giocatore di livello. Non sono troppo a conoscenza delle situazione di mercato della società - dribla - ma se dovesse arrivare sarebbe sicuramente un colpo importante per la squadra''.

Seduto acconta al nuovo arrivato c'era una delle rivelzione di questo primo scorcio di stagione, il terzino Francesco Fè.  Le sue sgaloppate stanno risultando determinanti, e il giocatore spiega il suo buon momento così: ''Buona parte del merito è sicuramente da attribuire al mister e a tutto il suo staff. Sono contento di come stanno andando le cose e mi impegnerò al massimo per proseguire su questa squadra''. 

Poi sulla partita di domenica: ''Io penso che la Viterbese non debba guardare troppo gli avversari. Siamo una squadra costruita per vincere e quello dobbiamo fare ogni domenica. A Genzano non sarà facile - ha concluso - ma è chiaro che il nostro obiettivo sarà quyello di tornare a casa con i tre punti''.



Facebook Twitter Rss