ANNO 9 n° 235
Zezza incontra giornalisti e cittadini prima del comizio di Nicola Zingaretti
07/06/2019 - 12:28

CIVITA CASTELLANA – Riceviamo e pubblichiamo da Zezza:

Ieri pomeriggio in via Antonio Gramsci a Civita Castellana, prima del comizio del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, Tonino Zezza, candidato Sindaco del Centro-Sinistra al ballottaggio per il rinnovo dell'Amministrazione comunale, visto il mancato svolgimento del confronto pubblico per il rifiuto dell'altro candidato sindaco Caprioli, ha incontrato i cittadini e la stampa rispondendo alle seguenti domande dei giornalisti presenti.

Come pensi di ripianare il bilancio del comune?

Il bilancio consuntivo 2018 approvato dalla giunta certifica una riduzione dei residui passivi (debiti) che nel 2018 sono risultati essere circa 1.350.000 euro in meno rispetto al 2008. Anche i residui attivi (crediti) sono risultati essere ridotti di circa 3.400.000. Inoltre sono stati accantonati circa 9.800.000 euro a garanzia dei residui attivi, come previsto dalla normativa vigente confermando che il bilancio è sano ed è certificato dal parere favorevole dei revisori dei conti.

Come pensi di risanare la SATE?

Oggi la Sate è un'azienda in attivo che, oltre a Civita Castellana, offre i propri servizi a diversi comuni del territorio quali Fabrica di Roma, Canepina, Soriano nel Cimino, Bassano in Teverina, Bomarzo, Corchiano, tutti comuni caratterizzati da medie di raccolta differenziata molto alte. Nel 2018 ha avuto un attivo pari a circa 350.000 euro. Purtroppo molti Comuni non pagano creando così un problema per le casse comunali. Per smaltire i rifiuti, i cittadini di Civita Castellana pagano mediamente procapite 10,30 euro meno dei cittadini italiani e ben 69,42 euro in meno dei cittadini del Lazio. Il vero problema è che per l'inadeguato numero di termovalorizzatori, di impianti per produrre biogas, di impianti di selezione TMB e di impianti di trasformazione dell'umido in compost in funzione nel Lazio, aumenta il costo dello smaltimento a tutti i Comuni della Regione. Ed è in questa ottica che intendiamo agire: rendendo autonoma Civita Castellana nello smaltimento dell'umido riusciremo a ridurre del 50% circa (da stime effettuate) la tassa sull'immondizia (TARI).

Quali sono le principali opere da realizzare?

Elenco solo le opere principali in ordine di priorità, di cui molte sono state già progettate e finanziate. Il completamento della scuola 'Rodari' e della piscina comunale; la sistemazione del parcheggio adiacente a Mignolò e della facciata del palazzo comunale; lavori al cimitero (completamento cappelle e loculi, sopraelevazione loculi vecchio cimitero, sistemazione dei loculi esistenti eliminando le infiltrazioni di acqua). La realizzazione del parcheggio a Sassacci (vicino alla scuola); il completamento della scuola a Sassacci e l'eliminazione delle barriere architettoniche, lavori di messa a norma anti incendio ed antisismico nelle varie scuole. Completamento della copertura delle tribune del campo da Rugby. La sistemazione del campo di calcio Casciani – Baccanari e del campo di calcio di Sassacci. La realizzazione di un campo per la pratica del Padel.

Quali saranno, appena eletto, le priorità da realizzare?

Ne elenco tre: aumentare le entrate, rimettere in moto la macchina amministrativa, assumere due operai per fare le manutenzioni necessarie e rendere la città più bella. Per aumentare le entrate è necessario potenziare il servizio delle farmacie comunali migliorando l'appeal e razionalizzando il sistema di vendita anche creando nuove opportunità di marketing; perseverare nel programma di recupero dell'evasione fiscale ed incrementare la percentuale di riscossione tributaria. Con i dirigenti ed i dipendenti comunali è necessario condividere la mission ma devono essere stimolati e gratificati. Vorrei poi abbellire la città caratterizzando i punti di ingresso e migliorando l'arredo urbano con elementi di decoro come fioriere, statue, monumenti, sculture, edicole votive, fontane pubbliche, illuminazione a basso impatto, sedute e panche, pensiline per le zone d'ombra, cestini per la raccolta differenziata, distributori di sacchetti per gli animali sparsi per la città ed ogni altro manufatto di proprietà comunale presente negli spazi pubblici non recintati del territorio comunale.

Per il carnevale sei favorevole al giro nuovo oppure al giro vecchio?

Sono da sempre favorevole al giro vecchio. Fino a quando il carnevale civitonico manterrà la sua caratteristica principale che è rappresentata dalle maschere e non dai carri allegorici, penso che non serva pensare a soluzioni diverse. Poi sono un romantico e, a pensare che i gruppi mascherati non arrivino più in piazza Matteotti, mi piange il cuore. Al fine di rilanciare e far conoscere le nostre tradizioni, fra le mie proposte in programma vi è anche la costituzione di un museo di storia e delle maschere del carnevale civitonico e di favorire la creazione di scuole di formazione e laboratori per la realizzazione di maschere, costumi e carri allegorici.

Successivamente all'incontro di Tonino Zezza con i giornalisti e i cittadini, verso le 19.30 è giunto il Presidente della Regione Lazio nonché Segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti. Ad attenderlo, nel giardino di via Gramsci, vi erano tantissime persone.

L'arrivo di Zingaretti a sostegno del candidato sindaco Tonino Zezza, ha decisamente rafforzato l'idea di una maggior condivisione ed affermazione dei progetti per Civita Castellana appena illustrati e di quegli irrinunciabili valori sociali ed umani alla base di una società democratica quindi Zezza si è rivolto agli elettori chiedendogli innanzitutto di andare a votare e di votare con la testa. Chi afferma che votare lui o Caprioli è la stessa cosa afferma il falso, perché così non è.






Facebook Twitter Rss