ANNO 10 n° 53
Voragini sulla strada, commerciante costretto a chiudere l'attività
Piero Giannone: ''Strada Pontarello non è percorribile dalle auto''
17/01/2020 - 07:04

VETRALLA - Un commerciante costretto a chiudere la sua attività a causa delle buche sulla strada su cui insiste la sua attività. Di seguito la sua lettera-denuncia.

''Per il Comune di Vetralla esistono cittadini di serie A e di serie B, altrimenti non si capisce la totale indifferenza alle continue richieste di intervento su strada Pontarello, disastrata dalle piogge dei primi giorni di ottobre 2019 e a tutt'oggi in condizioni di impercorribilità con normali vetture essendo piena di solchi profondi circa 40 centimetri. 

Chi scrive è il titolare di un'attività commerciale al civico 89 di Strada Pontarello che pur avendo investito capitali ed inaugurato dal mese di maggio 2019 l'attività, con soddisfazione vedeva un continuo crescendo negli incassi, ad oggi, pur avendo intimato al Comune l'immediato ripristino della strada tramite il proprio legale entro 5 giorni dal ricevimento, nulla è avvenuto, di conseguenza il crollo degli incassi, vedendosi costretto ad avvertire il personale di una imminente sospensione dell'attività. 

Ovvio ed inevitabile, purtroppo, una misura necessaria per le continue rotture delle vetture dei clienti oltre che le proprie, ed è facile arrivare alla conclusione con semplici passaparola tra i clienti e da qui mancati incassi.

Ci domandiamo il perchè della totale indifferenza appunto dimostrata dall'Amministrazione comunale di Vetralla, in periodi particolari ormai da anni, dove la crisi la fa da padrone. 

Siamo stanchi delle chiacchiere e promesse e scrivendo questo grido di allarme l'unica strada percorribile è la sospensione della propria attività, con le conseguenze e responsabilità che dovrà assumersi chi a portato al collasso un attività commerciale''.

Piero Giannone 







Facebook Twitter Rss