ANNO 9 n° 143
''Vogliamo solo conoscere tutta la verità''
Il caso di Maria Sestina Arcuri nella puntata di ieri di ''Chi l’ha visto?''
14/02/2019 - 06:41

RONCIGLIONE - (S.C.) Nella puntata di ieri sera di ''Chi l’ha visto?’’, la conduttrice Federica Sciarelli ha affrontato il caso della morte di Maria Sestina Arcuri. La giovane parrucchiera 26enne, lo scorso 4 febbraio, è caduta rovinosamente dalle scale dell'appartamento dei nonni del fidanzato, Andrea Landolfi Cudia a Ronciglione, dove i due ragazzi avevano deciso di passare il weekend.

Dopo una serata in un pub, rientrando a casa, la ragazza cade dalle scale ma, tolti lividi e contusioni, sembra stare bene. Durante la notte, però, Maria inizia ad accusare forti dolori e viene portata dal ragazzo a Belcolle, dove presto le le sue condizioni si aggraveranno portandola alla morte. La giornalista Paola Grauso, nel tentativo di ricostruire per intero la vicenda, ha cercato di contattare Andrea, ma il ragazzo si è avvalso della facoltà di non rispondere rimandando ogni domanda al suo legale.

''Non abbiamo alcun timore dell’accertamento, si è trattato solo di un brutto incidente - ha spiegato Luca Cococcia, l’avvocato del fidanzato di Sestina -. Il mio assistito ha perso la sua fidanzata in una situazione complicata da gestire per chiunque. In questo momento non si trova chiaramente in uno stato di serenità. Anche lui ha sbattuto la testa e questo risulta anche dal verbale di pronto soccorso. Sestina era la donna della sua vita’’.

Ma i familiari della giovane dalla Calabria, la regione da cui proveniva anche Maria Sestina, dubitano della versione dei fatti offerta dal fidanzato. ''Andrea non ci ha mai fatto una buona impressione - ha detto lo zio della parrucchiera -. E’ stato accettato solo perché lei era molto innamorata di lui, ma ora quello che ci interessa è solo conoscere tutta la verità su quello che è accaduto quella notte’’.

I dubbi palesati dai famigliari di Maria non sono del tutto inventati. Secondo i parenti la coppia, che conviveva dal mese di novembre scorso, si trovava ad un bivio emotivo e una mezza conferma di questo è arrivata anche dalla testimonianze raccolte dal suo ultimo luogo di lavoro.

''Sestina era una ragazza dolce e molto seria sul posto di lavoro - commenta il proprietario del locale dove la giovane faceva la parrucchiera -. Nell’ultimo periodo però aveva un comportamento strano. Avrebbe dovuto fare più ore di lavoro ma lei sembrava invece interessata a fare un part time per avere più tempo libero. Ha detto che avrebbe dovuto pensare alla mia proposta di fare più ore, ma a metà gennaio mi ha mandato un strano messaggio nel cuore della notte nel quale diceva che questo lavoro non faceva più per lei. Non la vediamo più da metà gennaio''.

I Ris hanno effettuato in data lunedì 11 febbraio un sopralluogo dell'abitazione e, mentre si attende il responso dell'autopsia, le indagini sembrano indicare un caso di omicidio colposo. Un mistero la cui soluzione potrebbe arrivare solo grazie a questi risultati.

Facebook Twitter Rss