ANNO 9 n° 293
Viterbese: una vittoria che fa morale
Mister Niccolai con i piedi per terra: ''E' un campionato difficile. Lavoriamo partita dopo partita''
23/09/2019 - 06:51

VITERBO - Cinque partite, 9 punti in classifica. Il morale negli spogliatoi della Viterbese è alto. Una vittoria quella di ieri che ha fermato la corsa della capolista Catanzaro e che ha ''ricaricato'' la squadra gialloblu. Il match sulla carta dava per favoriti gli ospiti: una squadra maschia che però si è dovuta arrendere alla caparbietà dei patroni di casa.

''Ci aspettavamo una prestazione importante dalla squadra ed è arrivata - ha detto - Mister Niccolai, ieri in panchina per la squalifica di Lopez - Il campionato è molto difficile, lavoriamo partita dopo partita. Voglio ringraziare il Mister, i giocatori e tutti i collaboratori, non c’è modo più bello festeggiare il compleanno in questo modo. Errico? Giocatore di grande qualità, oggi (ieri ndr.) ha dimostrato di avere un grande potenziale''.

E' stato proprio Andrea Errico a firmare l'impresa insieme a Michele Volpe. Il primo ieri è tornato nel ruolo, forse a lui è più congeniale, quello di mezzala.

''Nasco mezzala poi il mister mi ha messo a giocare sempre  come esterno - dice Errico - Oggi (ieri ndr.) servivo lì e ho fatto il meglio che potevo fare. Io gioco sempre dove serve. Il gol è stato bello e mi è piaciuto. Sono molto soddisfatto della prestazione e spero di fare sempre il meglio''.

''Sono contento - gli fa eco Michele Volpe - perché sono riuscito a dare tutto in campo''. Parlando più nel dettaglio della partita Volpe sottolinea che ''il mister ci ha chiesto questo di giocare sui centrocampisti perché comunque il Catanzaro è una squadra forte. Tutti devono puntare su tutti i palloni ed è quello che abbiamo fatto. Senza il nostro aiuto dietro sarebbero andati in difficoltà. Io e Pacilli abbiamo cercato di alternarci per dare una mano e chiudere la traiettoria verso il mediano''.

Volpe sottolinea come quella contro il Catanzaro sia una vittoria importante ma ''ma dobbiamo continuare a lottare pallone su pallone partita dopo partita''.

Ieri ha fatto il suo debutto anche Zanoli. ''Questa è una bella esperienza, una piazza importante. Gli anziani si fanno sentire, ti aiutano, ti incoraggiano. Nasco difensore ma il mister per necessità ha voluto mettermi lì. Sono entrato ho cercato di dare il mio contributo. I complimenti vanno fatti alla squadra''.

Una vittoria che dà morale ma la testa va subito a mercoledì quando si tornerà in campo a Teramo.





Facebook Twitter Rss