ANNO 9 n° 112
Viterbese sciupona, è 0-0 con la Virtus
A Brindisi un punto per i gialloblu, ma c'è rammarico per l'errore dal dischetto
20/03/2019 - 16:34

VITERBO - VIRTUS FRANCAVILLA – VITERBESE 0-0

VIRTUS FRANCAVILLA (4-3-3): Nordi; Pino, Tiritiello, Caporale, Nunzella; Folorunsho, Zenuni (34' st Tchetchoua), Gigliotti (42' st Cason); Partipilo, Sarao, Puntoriere (13' st Monaco). In panchina. Saloni, Cavaliere, Pastore, Marino, Sirri, Corado, Mastropietro, Vrdoljak. Allenatore: Trocini.

VITERBESE (3-5-2): Valentini; Coda, Rinaldi, Atanasov; De Giorgi, Damiani, Baldassin (10' pt Cenciarelli, 28' st Palermo), Tsonev, Sparandeo; Luppi (28' st Molinaro), Polidori (11' st Bismark). In panchina: Thiam, Vandeputte, Milillo, Coppola, Zerbin, Pacilli, Artioli. Allenatore: Calabro.

ARBITRO: Lorenzin di Castelfranco Veneto

NOTE: Al 9' st Polidori tira fuori un rigore. In tribuna Trinchera e Liverani. Spettatori 689 per un incasso di 2888,50 euro. Ammoniti: Partipilo, Monaco. Angoli: 5-2. Recupero pt 2', st 4'.

Nella rincorsa disperata ai play off la Viterbese trova un punto importante a Brindisi e si morde pure le mani per come è arrivato. Contro la Virtus Francavilla i gialloblù sprecano un rigore che avrebbe potuto cambiare il senso della partita. Polidori angola troppo il tiro mettendo la sfera al di fuori dallo specchio della porta. Quando, poi, Rinaldi inzucca nella maniera migliore, ci pensa un Nordi superbo a dire di no. La Viterbese, va detto, non ha fatto una gran partita però ha collezionato le occasioni migliori. La Virtus Francavilla, invece, ha schiumato rabbia e giocato a mille all'ora ma è mancata nell'ultimo passaggio finendo le sue ondate offensive contro la linea difensiva predisposta da Calabro.

Nel primo tempo i pugliesi partono forte, spende tanto in corsa e contrassalti ma non va al di là di un gol annullato a Sarao. Dopo 10' Baldassin esce e Cenciarelli entra, si vede più Virtus che Viterbese ma di fumo ce n'è tanto, di arrosto ben poco. Il vento, che spira alle spalle della Viterbese a folate, fa il resto. La difesa ospite contiene benissimo, Sarao, Puntoriere e Gigliotti si mettono in mostra solo per le scarpette arancioni fosforescenti. Quando finisce il parziale in molti guardano l'orologio pensando in un errore dell'arbitro. Niente da fare.

Nella ripresa la Virtus Francavilla sembra più propositiva. Al 4' Folonrusho, lasciato troppo solo, dalla distanza prova il tiro da fuori, palla a lato. Trocini annuisce ed incoraggia i suoi a cercare il tiro da fuori. Due minuti dopo ci prova Partipilo sempre dai venti metri, la palla, deviata, finisce in angolo tra gli applausi dei tifosi biancoazzurri. Poi, improvvisamente, arriva l'occasione d'oro per passare in vantaggio da parte dei cimini. Sugli sviluppi di una rimessa laterale un fallo di mano di Tiritiello provoca il rigore che Polidori sparacchia sul fondo (9'). La Virtus Francavilla continua ad alzare i giri del motore, la Viterbese sembra tirare il fiato. Quando i salentini si rovesciano in attacco nascono i problemi dei gialloblù che si attestano davanti a Valentini con una difesa ferrea ma senza mai far barricate. Timide proteste per un presunto fallo di mano in area di un difensore ospite poi la Virtus Francavilla si dispera quando Partipilo, a porta vuota, non riesce a deviarla in spaccata. I biancoazzurri continuano ad attaccare mentre la Viterbese continua a bloccare bene gli attacchi dei padroni di casa. Il vento sta per giocare un brutto scherzo a Valentini quando Caporale tira da casa sua. Il portiere gialloblù ci mette i pugni e devia in angolo. Calabro si accorge che la squadra sta soffrendo e cambia. Fuori Luppi e Cenciarelli dentro Palermo e Molinaro. Nordi compie una prima parata salva risultato. La Virtus Francavilla, contemporaneamente, abbassa sempre di più la sua intensità offensiva mentre l'occasione per segnare se la procura Rinaldi che, con un colpo di testa perfetto, costringe Nardi ad inarcarsi per deviare la zuccata. Finale sempre intenso ma con zero emozioni. Al Fanuzzi finisce 0-0.






Facebook Twitter Rss