ANNO 9 n° 318
Viterbese già al lavoro per la Pistoiese
Dopo la vittoria con l'Olbia mattinata di allenamenti per gli uomini di Puccica
02/04/2017 - 10:28

di Stefano Renzo

VITERBO - E’ una Viterbese con il morale alto quella che stamani torna ad allenarsi in vista della gara infrasettimanale di martedì, quando, alle ore 14,30, al Rocchi dovrà vedersela con la Pistoiese. Mente già rivolta ai toscani, quindi, e morale alto grazie al successo di ieri sul campo dell’Olbia, una vittoria di quelle in grado di far passare quasi inosservate le assenze e di far dimenticare la fatica sostenuta dai protagonisti per conquistarla. Un successo che proietta la squadra di Lillo Puccica al settimo posto della classifica, quasi ipotecando la quota play off.

Il tecnico gialloblu è, come sempre, puntuale e preciso nei suoi giudizi. ''E’ stata una vittoria fortemente voluta, sofferta, ma importantissima per la classifica e per il morale di tutti -attacca Puccica . Che ad Olbia non sarebbe stata una partita facile lo sapevamo, così come ci aspettavamo un avversario che avrebbe tentato anche l’impossibile per invertire la rotta. Siamo stati bravi nel primo tempo quando siamo rimasti accorti e compatti, rischiando qualcosa solo per qualche superficialità che sarà bene evitare''.

A metà della prima frazione di gioco è arrivato il gol di Neglia, un altro gol da antologia, ed il vantaggio in cui la Viterbese è andata al riposo non era certo immeritato. Ad inizio ripresa, i padroni di casa hanno cercato di cambiare marcia e la cosa gli è riuscita con l’innesto di Murgia, una mossa che ha consentito ai sardi di variare il gioco passando ai lanci lunghi piuttosto che al fraseggio. ''E ci hanno messo in difficoltà – ammette Lillo Puccica – più di quanto avessimo potuto prevedere. Abbiamo subito il gol del pareggio da ingenui, dovremo lavorarci sopra peer evitare certi errori, ed abbiamo rischiato di subirlo anche un altro, poi ci simo ripresi quando abbiamo richiamato in panchina Neglia passando al 3-5-2 per conferire maggiore consistenza nella zona del campo dove stavamo soffrendo troppo le loro iniziative. Sul finire abbiamo saputo sfruttare al massimo quel calcio d’angolo sugli sviluppi del quale abbiamo colpito la traversa e poi abbiamo realizzato il gol della vittoria. Una vittoria che credo sia meritata da parte di un gruppo che da due settimane sta lavorando duro ma con entusiasmo per ritrovare quella convinzione che forse si era un po’ affievolita''.

Neanche il tempo di godersi questo secondo successo consecutivo che bisogna mettere subito nel mirino la gara di dopodomani contro una Pistoiese che ieri ha liquidato senza troppi complimenti (3-1) il Tuttocuoio e che quindi anche essa arriverà al Rocchi con il morale alto e con l’intento di fare risultato. ''L’ho vista giocare contro l’Arezzo una settimana fa – rivela il tecnico gialloblu – e mi ha impressionato per come tiene il campo, e per come gioca bene al calcio con il suo 3-4-3. Credo che questa di martedì sarà la partita più difficile per noi da quando io sono arrivato''.

Intanto per martedì la Viterbese potrà tornare a contare su Emilio Dierna che ha scontato il suo turno di squalifica, mentre non sono previsti recuperi degli infortunati. Cruciani, che ieri si è allenato prima della gara ed è andato in panchina, dovrebbe partire dalla panchina anche con la Pistoiese e magari essere disponibile per la trasferta di sabato sul campo della Carrarese. Sulla via del recupero c’è anche Jefferson che potrebbe tornare in campo prima di Pasqua, chissà se in occasione della gara con l’Alessandria di giovedì 13 aprile. Sono supposizioni del momento, bisognerà verificare come evolverà il recupero della condizione di gente che è rimasta fuori per alcune settimane consecutive.

Dopo l’allenamento di questa mattina, i gialloblu lavoreranno anche domani mattina per la seduta di rifinitura che sosterranno sul campo di Grotte di Castro.





Facebook Twitter Rss