ANNO 7 n° 348
Viterbese con gli uomini contati ad Olbia
I gialloblu partiranno per la Sardegna con assenze pesanti
29/03/2017 - 02:01

di Stefano Renzo

VITERBO – La Viterbese prepara la trasferta di Olbia con impegno e concentrazione, con tanta voglia di confermare quanto mostrato al cospetto della Lucchese, comunque cosciente che in Sardegna, malgrado tutto, non sarà una passeggiata di salute. Lillo Puccica, che ad Olbia, in serie C, ha allenato negli anni 2008 e 2009 raccogliendo successi e consensi, conosce molto bene l’ambiente ed è sicuro che, crisi o non crisi, i bianchi di mister Tiribocchi sabato venderanno la pelle a carissimo prezzo con l’intento di uscire dalla crisi.

Ieri, a Grotte di Castro, il tecnico gialloblu ha guidato una consistente doppia seduta di allenamento, mattino e pomeriggio. Cerca di serrare le file, l’allenatore della Viterbese, di quello che è il gruppo disponibile, stringe i denti dovendo far fronte ad una serie di assenze pesantissime che finiscono per condizionare le sue scelte, ma guarda avanti con la serenità che in certe situazioni non dovrebbe mancare mai, pronto a dare la pacca sulla spalla al giovane più incline ad abbattersi, ma anche ad alzare la voce nei confronti di chi dovesse mostrare una pigrizia inammissibile in questo frangente della stagione.

I conti delle assenze sono presto fatti. Rispetto a sabato scorso c’è il recupero di Tortolano e potrebbe essere pronto almeno per la panchina Cruciani; al contrario, escono dalla lista dei convocabili Cuffa (infortunato) e Dierna (squalificato, come previsto, per un turno) che vanno ad infoltire il gruppo degli indisponibili formato dagli infortunati di lunga data Scardala, Sforzini, Jefferson, Cenciarelli oltre a – è bene non dimenticarli - Belcastro e Fè che da tempo sono fuori rosa, si allenano in solitudine e che, vista la situazione, farebbero invece tremendamente comodo.

E’ emergenza, insomma, praticamente in ogni reparto ad eccezione degli esterni d’attacco, arrivati in quantità industriale dalla finestra del mercato di gennaio. In difesa, in vista di Olbia, gli uomini sono contati, portieri a parte: ci sono Celiento, Miceli, Pacciardi e Paolelli, oltre a Pandolfi e Varutti che quasi sicuramente Puccica vorrà confermarli come esterni di centrocampo, a dar manforte dietro in fase di non possesso e in maniera propositiva nella fase offensiva. Centrocampo che nella circostanza si completa con Doninelli e Cardore sperando che Cruciani sia in grado di essere almeno in panchina. In attacco cinque esterni (Battista, Falcone, Neglia, Sandomenico, Tortolano: chissà se Puccica sta pensando di adattarne qualcuno in altri reparti?) ed una sola punta centrale, Jallow.

Anche oggi, secondo il programma, la Viterbese dovrebbe sostenere un doppio allenamento, questa volta al Rocchi. Nella seduta pomeridiana probabile partitella undici contro undici per provare la formazione da presentare sabato in Sardegna.






Facebook Twitter Rss