ANNO 9 n° 258
Viterbese bella e pronta per domenica
Dopo la vittoria dell'amichevole a Montefiascone con il risultato di 9-0
07/10/2016 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO - Viterbese bella e pronta per il Pontedera. A Montefiascone, ieri, nell’amichevole giocata, e vinta 9 a 0, con la squadra locale, allenata da Luciano Siddi, mister Cornacchini ha provato uomini e schemi alla ricerca delle soluzioni giuste per sciogliere i nodi sullo schieramento di proporre inizialmente all’undici pisano. Nella partita che, programma della ottava giornata alla mano, potrebbe contribuire a rendere ancora più interessante la classifica dei gialloblu. 

Come ampiamente previsto, anche ieri il tecnico marchigiano ha accuratamente coperto le carte lasciando capire davvero poco sulle idee che ha in testa per domenica. Si potrebbe azzardare a prevedere il modulo, cosa non proibitiva visto che attualmente Cornacchini sembra aver ristretto la sua scelta a due sole ipotesi: il 4-3-3 (o 4-3-1-2, se preferite) o il 3-5-2. Recentemente ha puntato, con risultati che parlano da soli, sulla difesa a quattro con il tridente davanti, lo ha fatto anche domenica a Tivoli (allorchè qualcuno ha parlato di 4-4-2), con Cruciani piazzato alle spalle dei due attaccanti e davanti ai tre centrocampisti.

Vedremo se sarà così anche domenica, visto che le due formazioni mandate in campo a Montefiascone nei due tempi sono state entrambe impostate con il 4-3-1-2. Detto che nell’incontro con il Montefiascone, squadra di categoria inferiore ma ben messa in campo da Siddi, sono rimasti a riposo precauzionale Cruciani, Dierna, Iannarilli e Sforzini, nel primo tempo i gialloblu si sono presentati con Pini tra i pali, Pandolfi, Scardala, Celiento e Pacciardi in difesa; a centrocampo Marano, Mazzolli ed Ansini, più avanti Belcastro a sostegno delle punte Diop e Neglia. Questa frazione di gioco si è conclusa sul 3-0 con gol di Marano, Pandolfi e Neglia. Nel secondo tempo squadre diverse su entrambi i fronti. Cornacchini ha proposto Micheli in porta, Boldrini, Mallus (tornato a giocare uno spezzone di partita, quindi), Paolelli e Varutti sulla linea difensiva, Cardore, Cuffa e Cenciarelli a centrocampo, Fe’ dietro alle punte Bernardo e Invernizzi. In questi secondi quarantacinque minuti è stata goleada con doppietta di Bernardo e gol di Invernizzi (rigore), Boldrini, Fè e Cuffa.

Il turno di domenica prossima, ottavo di andata, come dicevamo in apertura, si preannuncia oltremodo interessante con gare il cui risultato può cambiare qualcosa nella parte alta della classifica (ma anche in quella bassa). L’etichetta di big match della giornata spetta a Cremonese – Arezzo (gara diretta dall’arbitro viterbese Alessandro Chindemi), due compagini che occupano appaiate a quota 14 il terzo posto della classifica. Per la Cremonese che ha fatto un solo punto nelle ultime due partite, tornare al successo sembra semplicemente una esigenza, ma l’Arezzo che sta dando a vedere di aver trovato il passo delle grandi non è certo avversario facilmente addomesticabile. Guarda con interesse alla gara di Cremona anche il Renate che è impegnato a Livorno in una altra gara dove si parla di alta classifica: i livornesi che non sono rassegnati al ruolo di comparsa pur non avendo ancora entusiasmato, vogliono tornare al successo dopo tre domeniche di digiuno; il Renate che dovrebbe aver capito la lezione di Viterbo, cercherà di fare punti anche in trasferta. La capolista Alessandria è impegnata sul rettangolo di Pontedera ospite del Tuttocuio, e un’altra presunta grande, il Piacenza che quindici giorni fa ha vinto a Cremona cerca il tris di successi consecutivi sul campo di una Pistoiese che vuole sfruttare il fattore campo per uscire dalla zona anonima della graduatoria.

 

 





Facebook Twitter Rss