ANNO 9 n° 229
Viterbese ancora di rimonta: un pareggio afferrato all'ultimo respiro
Prova di forza e carattere Atanasov fa esplodere il Rocchi
14/04/2019 - 16:31

di Francesca Cuccuini

VITERBO - Gioca gran parte del match in 10 uomini, la Viterbese, che perde anche Michele Rinaldi per squalifica. Il centrale di difesa, nel giro di pochi minuti prende due gialli e finisce sotto la doccia sullo scadere del primo tempo. Poi, nel secondo tempo, lo raggiunge Mattia Maita. Fuori i due capitani e numero riequilibrato. Ma la Viterbese non riesce a superare lo scoglio Catanzaro.

I calabresi si portano in vantaggio dopo una buona mezzora di gioco con un goal eccezionale firmato da Manuel Fischnaller che toglie le ragnatele dalla porta difesa, oggi, da Alex Valentini. Il vantaggio arriva nel momento migliore dei gialloblu, quello in cui, sembravano i leoni a meritarsi il goal. Invece la partita cambia e il goal in più sembra anche aiutare il morale dei calabresi che, invece, riescono anche a raddoppiare grazie a D'Ursi, al 70' minuto di gioco.

Un risultato bugiardo con una Viterbese che, in realtà, merita molto di più di un doppio svantaggio. Servono molti cambi, tutti, al tecnico salentino per dare una maggiore spinta. Infatti si rivede in campo anche Davide Luppi. La svolta si presenta qualche minuto dopo: Alessio Zerbin si procura un calcio di rigore che porta anche all'espulsione di Andrea Signorini. L'attaccante viterbese non sbaglia e accorcia le distanze quando mancano una ventina di minuti al triplice fischio finale. E l'ultimo scorcio di gara è scandito dalla grandine che si abbatte a tratti ma con violenza sul Rocchi.

Pioggia dal cielo e sereno in campo: al 91' Atanasov trova il goal del pareggio. Esplode lo stadio per una nuova rimonta a cui gli uomini di Antonio Calabro hanno abituato il pubblico. E gli ultimi secondi sono dedicati a giocarsi il tutto per tutto. Prova di forza e carattere per la Viterbese che si prende un punto.





Facebook Twitter Rss