ANNO 7 n° 352
Viterbese-Alessandria, Jefferson e Cenciarelli di nuovo in campo
Puccica prepara la sfida di giovedì con la capolista
10/04/2017 - 02:01

di Stefano Renzo

VITERBO – Il pareggio di Carrara va in archivio come un risultato comunque positivo ed ora per la Viterbese c’è da sbrigare la pratica di giovedì prossimo, quando all’Enrico Rocchi (ore 14.30) ospiterà l’Alessandria capolista del girone, reduce da un inatteso e rocambolesco 2-2 interno con il Prato.

I gialloblu, che si sono allenati, seduta molte leggera, anche ieri mattina, tornano a lavorare a pieno regime oggi pomeriggio alla Scuola Sottufficiali dove Lillo Puccica inizierà a darci dentro di buzzo buono per preparare al meglio il delicato e difficile impegno di metà settimana.

''La prossima contro i piemontesi – dice il tecnico della Viterbese - si può dire sia una gara che sul piano della concentrazione e degli stimoli non ha bisogno di particolari alchimie, diciamo che si prepara da sola. L’importante sarà invece trovare le giuste misure per fronteggiare nel miglior modo possibile questo che naturalmente è uno squadrone che forse non si aspettava di arrivare a quattro giornate dal termine con la Cremonese che lo insegue ad una sola lunghezza''.

Un problema in più per la Viterbese che sicuramente non può sperare di trovarsi di fronte un avversario distratto o appagato. ''Siamo coscienti che sarà un’altra giornata pesante, come d’altra parte, per motivi diversi, lo è stata sabato a Carrara e come lo sono state tutte da quando sono arrivato a Viterbo. In quattro partite, la Viterbese ha conquistato dieci punti (solo Cremonese e Giana sono riuscite a tanto, ndc) e proprio con la serenità e la consapevolezza che questi risultati ci danno abbiamo iniziato a preparare la partita con l’undici di Braglia al quale cercheremo di opporre le nostre qualità che, tutti lo speriamo, dovrebbero essere arricchite dall’inserimento di un paio di elementi che potranno darci, vedremo come e vedremo quando, il loro contributo''.

I due atleti cui il mister gialloblu fa riferimento sono Cenciarelli e Jefferson che da qualche giorno si allenano in gruppo, che sabato a Carrara sono andati in panchina e che giovedì dovrebbero essere in grado di scender in campo, magari a partita avviata se non all’inizio.

Alla luce dei risultati dell’ultimo turno, la Viterbese ha mantenuto la settima posizione della graduatoria con 51 punti, un bottino che se non blinda i play off concede una certa serenità. Si è un po’ allontanato l’obiettivo del sesto posto, occupato dal Piacenza che con il netto successo nel derby cittadino (4-0) è salito a quota 55, mentre dietro hanno accorciato le distanze Renate e Como, entrambe vincenti ieri l’altro, che adesso vantano rispettivamente 50 e 49 punti. Per la Viterbese non c’è insomma la possibilità di abbassare la guardia nelle prossime ed ultime quattro partite, tutte dall’alto indice di difficoltà: Alessandria in casa giovedì, Siena in trasferta il 22 aprile, Arezzo al Rocchi il 29 e Como in Lombardia il 6 maggio.






Facebook Twitter Rss