ANNO 9 n° 343
Viterbese al bivio: oggi devi vincere
Solo 17 i convocati gialloblu che si giocano il tutto per tutto in casa (14,30) con la Carrarese
27/11/2016 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO – Serve soltanto vincere. Per la Viterbese, pur ridotta ai minimi termini, solo 17 convocati, contro la Carrarese (ore 14,30 stadio Enrico Rocchi) c’è un solo risultato da inseguire, quello del successo pieno, appunto. Per un insieme di motivi, tutti facilmente immaginabili e comprensibili: non solo quello di evitare di scivolare ancora più verso la zona anonima della classifica alla vigilia di un mese di dicembre che propone avversari di alta levatura (Alessandria, Siena, Arezzo, Como, Cremonese, tanto per dire).

E’ una Viterbese abbastanza nervosa quella che si appresta a scendere in campo oggi pomeriggio. Lo rivela Giovanni Cornacchini che aggiunge: ''E’ normale che sia così dopo una serie di infortuni e di risultati non proprio esaltanti e spero che questo nervosismo si trasformi nella necessaria carica agonistica nel momento di scendere in campo''. Squadra nervosa, allora. Ed il suo allenatore? ''Io sono dispiaciuto di come sono andate le cose nelle ultime settimane, ma cerco di rimanere lucido, cosciente di mettere grande passione ed impegno in quello che faccio, sempre guardando al bene della Viterbese''.

Dell’avversario, il tecnico gialloblu ha il massimo rispetto. ''Non inganni la classifica, questa Carrarese è una buona squadra, con giocatori di categoria e giovani che stanno raccogliendo consensi. Rischierò di essere ripetitivo, ma mi aspetto una gara difficile contro un avversario che recentemente ha mostrato evidenti miglioramenti di rendimento ed ha ottenuto risultati''. Parole di apprezzamento dell’avversario arrivano anche dal fronte toscano per bocca di mister Andrea Danesi. ''A Viterbo ci attende una sfida importante ed insidiosa su un campo per niente facile. La Viterbese di mister Cornacchini ha avuto un inizio scintillante a dimostrazione di valori da non sottovalutare ed ora viene da risultati negativi, soprattutto a causa di infortuni di elementi chiave, ma vorrà sicuramente rifarsi''.

Ci sarebbe voluta una Viterbese al completo per avere qualche chances in più, ma tant’è: gli infortuni dicono facciano parte del gioco e piangersi addosso non paga davvero. ''La situazione è all’incirca invariata rispetto ad una settimana fa – taglia corto mister Cornacchini – registriamo qualche recupero ma anche nuove assenze. Le scelte? Per quanto possibile le abbiamo fatte. Speriamo siano quelle giusta, questa volta''.

Probabilmente entrambe le formazioni si presenteranno con il 4-3-3. Nelle file degli ospiti torna disponibile dopo squalifica il difensore Massoni, qualche dubbio, almeno fino a ieri, c’era sulle condizioni di Benedini, Dell’Amico e Miracoli che comunque fanno parte della folta lista dei 23 convocati. In casa gialloblu la lista degli assenti si è allungata con gli infortunati Pandolfi e Scardala, con Cuffa squalificato, con Munumga il cui tesseramento non è stato perfezionato, e con Bernardo, Fè e Pini i forfait dell’ultima ora.

VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Mallus, Dierna, Varutti; Marano, Cardore (Mazzolli), Cenciarelli; Neglia, Invernizzi, Diop. All. Cornacchini.

CARRARESE (4-3-3): Lagomarsini; Migliaacca, Massoni, Battistini (Benedini), Foglio; Cristini, Rosaia, Brondi; Del Nero, Rolfini, Floriano. All. Danesi.

ARBITRO: Daniele De Santis (Lecce).

ASSISTENTI: Tiziano Notarangelo (Cassino), Antonio Santoro (Roma 1)





Facebook Twitter Rss