ANNO 9 n° 342
Viterbese a Roma
biglietti contati
Ieri la ripresa degli allenamenti verso Trastevere: Bernardo c'è
02/03/2016 - 02:01

VITERBO – (Ar. Ar.) Tutti a Roma? Forse no. Perché la trasferta di domenica, 27esima giornata del campionato di serie D, sul campo del Trastevere potrebbe essere preclusa alla maggior parte – se non a tutti – i tifosi della Viterbese. Il perché è semplice: la squadra padrona di casa, il Trastevere allenato dal mitico (e per due volte tecnico gialloblu) Sergio Pirozzi gioca le sue gare interne in uno stadio piccolo, molto piccolo. Il Vittorio Bachelet di via Vitellia, zona Monteverde, immerso nel verde di Villa Pamphili, dispone di posti limitati. Per gli ospiti, appena una cinquantina. Ecco dunque che se le richieste da Viterbo dovessero essere superiori ai cinquanta biglietti a disposizione del club gialloblu, le autorità di pubblica sicurezza romane potrebbero disporre il divieto di vendita dei biglietti ai residenti in provincia di Viterbo, o chiudere il settore ospiti. Se ne saprà di più nelle prossime ore, di certo il popolo gialloblu, dopo aver invaso Civita Castellana due settimane fa e aver riempito buona parte del Rocchi domenica scorsa sotto la pioggia, vorrebbe continuare ad accompagnare la cavalcata vincente di Scardala e compagni.

La capolista ora in fuga (più 4 sulla seconda, il Rieti) ha ripreso gli allenamenti. La Viterbese si è ritrovata ieri pomeriggio sul campo della Scuola allievi sottufficiali per la prima seduta della settimana che la porterà, domenica prossima, ad affrontare il Trastevere in trasferta.

Il programma prevedeva inizialmente di correre al Rocchi, ma alla fine si è optato per la struttura militare sulla Cimina affinché il manto del comunale di via della Palazzina potesse usufruire di qualche ora in più di respiro, dopo l’abbondante pioggia assorbita ieri e domenica. Già stamani, per la prima delle due sedute in programma, mister Nofri potrebbe far disputare l’allenamento nell’impianto di casa.

Le notizie dall’infermeria sono migliori di quanto si pensasse. Per esempio quelle che riguardano Vittorio Bernardo, uscito addirittura sulla spalla del dottor Zucchi domenica scorsa, nel secondo tempo della sfida col Grosseto, e per il quale si temevano noie: invece non è niente di grave, l’attaccante campano già domenica corricchiava per gettarsi nelle pozzanghere del campo, durante la festa finale, e il suo recupero per domenica non dovrebbe essere assolutamente un problema.

Sono pronti a rientrare dalle rispettive squalifiche anche Dierna e Cuffa. E se il posto del titolare, per il primo, non può essere dato già per certo, visto il perenne (quanto proficuo) ballottaggio con Pomante, per il centrocampista argentino la maglia è già pronta, vista la squalifica in arrivo per Selvatico (ammonito col Grosseto, era diffidato). Perciò, ecco che si rivedrà molto probabilmente in azione la collaudata coppia Cuffa – Nuvoli.

Trastevere è l'ultimo impegno prima della sosta di tre settimane per il torneo di Viareggio (che resta sempre qualcosa d'inspiegabile), mentre il big match col Rieti al momento è fissato per mercoledì 30 marzo, con il rischio, se la Rappresentativa dovesse andare avanti nel torneo, di postipicarlo ancora al 6 aprile. 





Facebook Twitter Rss