ANNO 9 n° 202
Viterbese a caccia del bis col Piacenza
Oggi (ore 18,30) infrasettimanale senza Mallus e Diop
14/09/2016 - 02:01

di Stefano Renzo

VITERBO - Piacenza e il Piacenza evocano piacevoli ricordi a Giovanni Cornacchini e alla Viterbese. L’attuale tecnico della Viterbese nella città emiliana ha giocato due stagioni - dal 1989 al 1991, in serie C1 - di altissimo livello, realizzando 38 reti e conquistando per due volte il titolo di capocannoniere, oltre alla promozione in Serie B al termine del campionato 1990-91.

''Sono stati due anni bellissimi, è vero, ma sono ricordi ed il ritorno di oggi a Piacenza è tutta un’altra storia'', dice il tecnico di Fano. Dici Piacenza e la mente del popolo gialloblu non può che tornare all’inizio dello scorso mese di giugno, quando a Viareggio, battendo 2-1 proprio il Piacenza, la Viterbese conquistò il titolo di Campione d’Italia di serie D.

Detto del doppio amarcord, rimane da trattare della gara di oggi pomeriggio (ore 18,30) valida per la quarta giornata di andata. ''Una partita delicata e difficile – attacca Cornacchini – su questo non ci sono dubbi. Abbiamo cercato di prepararla al meglio in pochissimo tempo, un problema uguale per tutti, e partiamo per la trasferta emiliana con fiducia e serenità, comunque coscienti che il compito che ci aspetta non è di quelli semplici''.

Prevede novanta minuti equilibrati, l’allenatore gialloblu, al cospetto di un Piacenza che reputa una squadra di buon livello. ''Un ottimo assortimento di giocatori di categoria e di giovani di talento – dice Cornacchini – guidati da un tecnico, Franzini, che conosco abbastanza per uno di quelli che fanno sempre giocare bene le squadre'''.

Sono rammaricati, quelli del Piacenza, per non essere riusciti a vincere domenica sul campo del Renate (1-1) e promettono ai propri tifosi di recuperare i punti persi in Lombardia battendo la Viterbese. Ma in casa gialloblu sono stati già predisposte le opportune contromosse. ''Dovremo stare molto attenti – dice ancora il coach gialloblu – alla velocità dei loro attaccanti ed alla bravura dei centrocampisti. Tendono ad abbassarsi, invitando l’avversario a scoprirsi e sono bravissimi a farti male con le ripartenze se gli dai campo''.

Sulla formazione, Giovanni Cornacchini non si sbilancia più del solito, non va oltre ad un salomonico, ''Abbiamo molte alternative, dobbiamo pure pensare che abbiamo giocato tre giorni fa e che domenica saremo di nuovo in campo ospitando il Prato. Potrebbe esserci qualche sorpresa, ma decideremo solo all’ora di pranzo''.

L’assenza di Mallus rimasto a Viterbo per problemi muscolari, spiana la strada all’esordio stagionale di Scardala in difesa ed il forfait di Diop (anche egli non convocato per fastidi muscolari) esclude una delle scelte per l’attacco. Se quanto provato nell’allenamento di ieri mattina può fare testo relativamente alla formazione di oggi pomeriggio, diciamo che questa di Piacenza potrebbe essere la gara giusta anche per il debutto di Belcastro e per la prima volta di Cenciarelli in campo dall’inizio.

Probabili formazioni.

PIACENZA (4-3-3): Miori; Sciacca, Silva, Pergreffi, Agostinone; Hraiech, Taugourdeau, Matteassi (Barba); Titone, Razzitti, Franchi (Cazzamalli). All.Franzini.

VITERBESE (4-3-1-2): Iannarilli; Celiento, Scardala, Dierna, Varutti; Marano (Cruciani), Cuffa, Cenciarelli; Belcastro (Neglia); Invernizzi (Sforzini), Neglia (Bernardo). All. Cornacchini.

ARBITRO: Davide Curti (Milano)

ASSISTENTI: Alfio Conti (Acireale), Carmelo De Pasquale (Barcellona Pozzo di Gotto).





Facebook Twitter Rss