ANNO 8 n° 228
Viterbese, tutto
ancora tace
Salvo decisioni notturne, oggi ad allenare i gialloblu ci sarà Cornacchini
23/11/2016 - 02:02

di Stefano Renzo

VITERBO – Anche la giornata di ieri è passata invano. Tutti quelli che aspettavano un segnale dalla proprietà della Viterbese sono rimasti a bocca asciutta e probabilmente delusi, visto che da via della Palazzina, o da Grotte di Castro, se preferite, non è arrivata una parola una che potesse fornire una indicazione sugli sviluppi della crisi della gialloblu.

Questo non vuol dire che i Camilli siano rimasti con le mani in mano, questo silenzio può significare che c’è ancora bisogno di tempo per concludere certe operazioni oppure che la società ritiene che in questo momento la cosa migliore sia quella di lasciare le cose come stanno, di fatto confermando la fiducia a Giovanni Cornacchini. Quella fiducia che, va detto, negli ultimi tempi almeno Piero Camilli mai ha messo in dubbio.

Se non saranno intervenuti fatti nuovi nel corso della notte, la deduzione più scontata è quella che stamani quando la squadra tornerà a lavorare in vista della gara interna contro la Carrarese di domenica non troverà nulla di cambiato ed a guidarla ci sarà Giovanni Cornacchini, se sarà riuscito a concludere ieri il suo impegno al corso di Coverciano, o i suoi più stretti collaboratori in caso il tecnico si debba trattenere anche oggi al Centro Federale fiorentino. Ai quali, all’uno ed agli altri, non mancheranno le gatte da pelare, come si dice, per la gestione di un gruppo comprensibilmente dal morale non altissimo e sempre alle prese con una serie di infortuni che sta assumendo dimensioni preoccupanti se non allarmanti.

Difficile che torni ad allenarsi Michel Cruciani, che dovrebbe averne ancora per qualche giorno: impensabile che il centrocampista possa essere tra i disponibili di domenica. Lo stesso discorso può essere fatto per Stefano Scardala e per Riccardo Pandolfi, gli infortunati di Pistoia che in giornata saranno in grado di conoscere l’esatta entità del danno riportato; vederli in campo contro la Carrarese avrebbe del miracoloso o quasi. Non ci sono miracoli possibili, invece, per Matias Cuffa cui il giudice sportivo ha inflitto una giornata di squalifica dopo l’espulsione rimediata a tempo scaduto sul campo della Pistoiese. Da valutare anche la possibilità del ritorno di Diego Cenciarelli in un centrocampo a corto di uomini e dove il debutto dell’ultimo acquisto Joachim Mununga è legato all’arrivo in tempo utile del nulla osta dalla Federazione di Israele a quella italiana.

Questa mattina, quindi, allenamento allo stadio Rocchi per la truppa gialloblu che nel pomeriggio si trasferirà sugli impianti della Scuola Sottufficiali. In trasferta, questa volta a Grotte di Castro, anche domani giovedì per l’abituale galoppo di metà settimana, quello che dovrebbe fornire indicazioni più o meno precise sull’undici da mandare in campo domenica contro i toscani della Carrarese. Venerdì, poi, la Viterbese tornerà alla Scuola sottufficiali e sabato, per la rifinitura, di nuovo a Grotte di Castro.





Facebook Twitter Rss