ANNO 9 n° 200
Viterbese, triplo forfait per Puccica
Jallow, Cenciarelli e Sandomenico saranno assenti nel match contro il Siena
23/04/2017 - 02:01

di Stefano Renzo

VITERBO – Triplo forfait dell’ultimo momento in casa della Viterbese che a Siena dovrà fare a meno di Jallow, rimasto a Viterbo con gli altri infortunati, e probabilmente anche di Cenciarelli e Sandomenico che risultano sulla lista dei convocati pur avendo saltato l’allenamento di ieri mattina, cosa che la dice lunga sulle scarse possibilità che possano essere della partita.

Quella dei gialloblu in terra senese di questo pomeriggio (ore 16,30) è un’altra trasferta divenuta piena di rischi e non priva di difficoltà. Il Siena è un altro avversario “arrabbiato” e deciso a ritrovare contro i gialloblu la strada della vittoria, fatte le dovute distinzioni degli obiettivi, un po’ come l’Alessandria prima della sosta di Pasqua. Un parallelo che Lillo Puccica aveva già accettato nel dopo partita del giovedì Santo, dopo aver inchiodato sull’1 a 1 la ex capolista.

''Siamo tutti d’accordo – disse il tecnico - che alla ripresa delle ostilità ci aspetterà un’altra gara difficile, ma debbo dire che nelle mie cinque gare non ho mai trovato un avversario che non inseguisse il risultato, che non avesse bisogno di fare punti, come è normale che sia a questo punto della stagione. Finora siamo riusciti ad imporre le nostre ragioni, faremo il possibile che sia così pure a Siena dove anche noi abbiamo un obiettivo da inseguire, quello di cercare di ottenere la certezza matematica dei play off contando sulle nostre forze, senza dipendere dai risultati degli altri''.

Pronostico aperto, apertissimo, quindi anche per questa trasferta alla quale la Viterbese si era avvicinata con serenità dopo una settimana di ottimi allenamenti, una settimana un po’ oscurata ieri dai forfait di cui sopra: Jallow, febbricitante, non era neanche al campo, Sandomenico si è limitato a qualche esercizio in palestra, Cenciarelli è rimasto a bordo campo, in abiti borghesi, ad assistere, malinconicamente, al lavoro dei suoi compagni. Comunque, la Viterbese è partita, ieri pomeriggio per il ritiro toscano con 19 giocatori, compreso Cruciani ed esclusi Iannarilli, Jallow, Scardala, Sforzini, Cuffa ed i fuori rosa Belcastro e Fè.

Sui due schieramenti c’è ancora qualche dubbio sia da una parte che dall’altra. Mister Scazzola recupera dopo squalifica D’Ambrosio, ma deve fare a meno di Freddi e Terigi fermati dal giudice sportivo e degli infortunati Campagnacci, Castiglia e Gentile. Sul fronte della Viterbese, Puccica non deroga dal suo 3-4-3 e, con Pini destinato a sostituire Iannarilli tra i pali, sembra intenzionato se non costretto ad inserire nell’undici iniziale Jefferson. Dovesse recuperare, Cenciarelli troverebbe posto a centrocampo dove altrimenti la coppia dei centrali sarà quella composta da Cardore o Doninelli con Cruciani pronto ed entrare alla bisogna. In difesa Celiento, Dierna, Miceli e Pacciardi ballano per tre maglie.

SIENA (4-3-3): Moschin, Rondanini, D’Ambrosio, Panariello, Iapichino; Steffè, Guerri, Saric; Bunino, Marotta, Vassallo. All. Scazzola.

VITERBESE (3-4-3): Pini; Celiento, Miceli (Dierna), Pacciardi; Pandolfi, Doninelli Cardore (Cenciarelli), Varutti; Neglia, Jefferson, Falcone. All. Puccica.

ARBITRO: Vittorio Di Gioia (Nola); Assistenti: Gianluca Sartori (Padova), Federico Polo-Grillo (Pordenone).





Facebook Twitter Rss