ANNO 9 n° 237
Viterbese, Toscano con le valigie
Il bomber conteso tra Rieti ed Empolitana. Per sostituirlo Polani e un italoargentino
16/11/2013 - 04:00

VITERBO - In attesa della riapertura del mercato dilettanti (a dicembre) cominciano a circolare le prime indiscrezioni sulla Viterbese. In entrata e in uscita. Dato per scontato che, col cambio dell'allenatore (Pirozzi per Solimina) e del direttore sportivo (Morrone per Angelucci), e con i risultati fin qui sotto le attese della dirigenza, i gialloblu potrebbero cambiare diverse pedine.

In attacco, innanzitutto, dove radiomercato da Roma racconta di un Gianluca Toscano corteggiatissimo dall'Empolitana, formazione capitolina di Pisoniano (stesso girone della Viterbese). Le trattative sarebbero più che avanzate, per un attaccante che, nonostante il curriculum clamoroso, a Viterbo non è riuscito mai a sfondare e sopratttutto a segnare. Su Toscano è piombato anche il Rieti, ma l’Empolitana al momento sembra in vantaggio. Al suo posto, naturalmente, viene in mente Enrico Polani, il bomber che si sta allenando da alcuni giorni con la squadra (grazie al nulla osta della sua società, la pugliese San Severo) e che potrebbe presto firmare. Ma non solo: nel mirino del club di via della Palazzina c'è anche una prima punta d'area, alto e grosso e 'animale'. Un italoargentino, che non è Matias Vegnaduzzo (contattato senza successo: vuole restare ad Ascoli) ma un altro oriundo, che gioca in una squadra del sud e che segna gol a profusione.

A centrocampo, poi, torna la suggestione Travaglione. Il mediano, ora a Civitavecchia, ha dimostrato di essersi ripreso benissimo dall'infortunio dell'anno scorso a Viterbo, e sarebbe pronto a tornare al Rocchi nella sua cabina di regìa, prendendo il posto di quell Romondini che non ha mai legato con Pirozzi e con la piazza. Ma su di Travaglione c'è anche il Rieti, per un derby che dal campo potrebbe ripetersi anche sul mercato, anche se il giocatore preferirebbe comunque tornare a Viterbo. Ancora: due under sono in arrivo, uno sicuramente dal Grosseto, mentre si attende con ansia il ritorno in campo di Matteo Pero Nullo, il folletto di Fratta Todina che sta bruciando i tempi di recupero e potrebbe essere presto di nuovo a disposizione di Pirozzi. Che, dal canto suo, l'ha sempre definito 'il giocatore più forte della rosa'.

In partenza anche I due fratelli Marini, fedelissimi di Solimina. Per la porta, Pirozzi sta pensando ad Apruzzese, un over affidabile che conosce benissimo per averlo allenato a Civitavecchia e alla Lupa Frascati.





Facebook Twitter Rss