ANNO 9 n° 265
Viterbese, strada in salita in Coppa
Polani salva i gialloblu, finisce 1-1, al ritorno serve vincere
08/01/2014 - 16:32

di Domenico Savino

VITERBESE CASTRENSE – LADISPOLI 1-1

VITERBESE CASTRENSE (4-2-3-1) Boccolini; Kacka; Cirina, M. Marini, Toto (dal 22’ s.t. Giurato); Faenzi (dal 25’ s.t. Marinelli), Giannone; Gubinelli, Cerone (dal 15’ s.t. Polani), Ghezzi; Vegnaduzzo A DISPOSIZIONE Cima, Rausa, Giulietti, Ravoni, Giurato ALLENATORE Solimina

LADISPOLI (4-1-4-1) Maiorani; Carra, Castelletti, Vincenzi, Petronilli; Graniero (dall’8’ s.t. Salvato); Totino (dal 27’ s.t. Angrisani), Colibazzi (dal 29’ p.t. Bacchi), De Vecchis, Berardi; Ponzio A DISPOSIZIONE Ortame, Remondi, Palmisani, Santovito ALLENATORE A. Graniero

ARBITRO Greco di Roma 1 (Holweger e Rizzotto)

RETI nel p.t. al 42’ Ponzio (L); nel s.t. al 41’ Polani (V)

NOTE giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori 200 circa Ammoniti Faenzi, Ghezzi per la Viterbese; Maiorani, Carra, De Vecchis, Berardi e Ponzio per il Ladispoli. Espulsi Ghezzi per la Viterbese; Graniero (dalla panchina), Bacchi e Ponzio per il Ladispoli Angoli 10-1 per la Viterbese Recupero 2 + 5

VITERBO – Il Ladispoli si dimostra bestia nera della Viterbese. Finisce in parità (1-1) la semifinale d’andata di Coppa Italia e si complica la strada per la banda di Solimina. Succede di tutto al Rocchi: sette ammoniti, tre espulsi (più uno dalla panchina) in una gara che non è stata cattiva. Va detto che i gialloblu hanno fatto di tutto per complicarsela con un atteggiamento poco propositivo e lontano parente della squadra che aveva intrapreso la marcia pesante in campionato. Il Ladispoli ha fatto il suo e ora guarda con fiducia alla gara di ritorno in cui la Viterbese dovrà vincere o pareggiare con più di un gol. A segnare il match sono le reti di Ponzio e Polani. Danni limitati, ma la strada è in salita.

Solimina resta fedele al suo modulo: Viterbese disposta su quattro linee per una maggiore copertura del campo. Non ci sono Fapperdue, Federici, Pero Nullo e Marinelli (l’unico che va in panchina), Squadra ordinata e stretta: la verticale è formata dalla coppa Cirina-Marini, Giannone, Cerone e Vegnaduzzo. Gubinelli e Ghezzi si cambiano più volte il lato di offesa per far muovere la retroguardia avversaria.

Più compatto il Ladispoli: Graniero opta per il 4-1-4-1 per proteggere la difesa a piazza davanti alla retroguardia a fare da frangiflutti. Ponzio è l’unico riferimento offensivo con Totino e Berardi esterni la cui licenza è di inserirsi. Il tecnico tirrenico perde Colibazzi per infortunio e al suo posto inserisce Bacchi. E’ il solito Ladispoli: attento e concentrato, abile a sfruttare gli errori dell’avversario. Invece la Viterbese è meno incisiva, meno arrembante, sbaglia qualche passaggio di troppo e si concede momenti di vuoto interpretativo.

Ritmi bassi, passo cadenzato. Il primo brivido lo regala Castelletti, dopo un’uscita a vuoto di Boccolini, ma la sua conclusione finisce larga. La Viterbese risponde con Vegnaduzzo che in area di rigore svetta sempre più in alto di tutti e impegna Maiorani. Ma a passare è il Ladispoli, un innocuo lancio lungo mette in crisi la difesa gialloblu: Bacchi cerca lungo Ponzio, ma Kacka e Mattia Marini si fanno saltare: l’attaccante è freddo sotto porta (42’). E il Ladispoli sfiora il raddoppio con Totino (47’).

Nella ripresa Vegnaduzzo va vicino al pareggio sprecando da buona posizione (assist di Cerone, 7’). Tuttavia i gialloblu si complicano la vita con l’espulsione di Ghezzi per doppia ammonizione: simula in area, l’arbitro se ne accorge e lo punisce. Grave comunque l’ingenuità dell’under che complica i piani della squadra. In dieci diventa tutto più difficile: Solimina getta nella mischia Polani. La Viterbese diventa 4-3-2 e si lancia all’assalto finale. In dieci resta anche il Ladispoli: rosso a Bacchi (Fallo su Giannone). Solimina tenta la carta della difesa a tre (esce Toto, entra Giurato). Vegnaduzzo ha l’occasione più ghiotta, ma Maiorani si supera (24’). Poi Giannone ci prova su punizione, senza fortuna (33’). Il Ladispoli chiude in nove (rosso a Ponzio e Graniero dalla panchina). Alla fine la Viterbese trova il pareggio con Polani (sponda di Vegnaduzzo, 41’) e limita i danni.

LE DUE SEMIFINALI

VITERBESE CASTRENSE - LADISPOLI 1-1

EMPOLITANA GIOVENZANO - REAL POMEZIA 1-0





Facebook Twitter Rss