ANNO 8 n° 146
Viterbese, si rivede Kimmakon
Richiamato nel test di ieri l'attaccante ex giovanili del PSG
28/10/2016 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO – Con il pensiero comprensibilmente rivolto anche alle Marche, la sua terra ferita e minacciata dal terremoto, Giovanni Cornacchini cerca la concentrazione necessaria per preparare nel modo migliore la partita di domenica con il Livorno. Una gara dalla quale, a leggere le notizie delle ultime ore, potrebbe dipendere la permanenza di Claudio Foscarini sulla panchina dei toscani, novanta minuti che un po’ rappresentano lo spartiacque per la stagione della Viterbese, anche alla luce del misero solo punto conquistato nelle recenti due trasferte consecutive.

Il tecnico di Fano, ieri a Grotte di Castro, contro il Montefiascone di Luciano Siddi, ha seguito con estrema attenzione quanto il suo gruppo ha messo in campo nell’arco dei due tempi di questa amichevole di metà settimana. Come sua abitudine, Cornacchini ha mischiato un po’ le carte, ha cercato di non svelare le sue intenzioni su quella che potrà essere la Viterbese che inizierà a giocare la partita di domenica.

È vero che le assenze acclarate di Bernardo, Celiento e Sforzini indirizzano, se non limitano, le scelte in almeno due dei tre reparti, ma è altrettanto vero che almeno sull’assetto tattico possono essere prese i considerazione ipotesi diverse, da quella legata al 3-4-1-2 di Piacenza al ritorno al 4-3-1-2, senza escludere il 4-4-2 ed il 3-5-2.

Nel test di ieri, vinto per 4-0, la Viterbese aveva aggregati quattro giovani della Berretti e l’attaccante franco ivoriano Jeremi Kimmakon, classe 1994, ex giovanili del PSG, già provato dalla Viterbese alla fine dello scorso mese di maggio ed ora richiamato (che possa essere questo il sostituto di Sforzini?). Nel test di ieri – dicevamo – i gialloblu sono stati inizialmente schierati con un 4-3-1-2 che vedeva Iannarilli tra i pali, Pandolfi, Scardala, Dierna, Varutti sulla linea difensiva; i tre di centrocampo Marano, Mazzolli e Cruciani, davanti a loro Belcastro trequartista a sostegno della coppia d’attacco formata da Diop e Neglia.

Andati al riposo sul 2-0 (in gol Cruciani e Belcastro), nella seconda frazione di gioco mister Cornacchini ha gettato nella mischia tutti gli altri disponibili - da Pini a Invernizzi, da Fè a Paolelli, ad Ansini, a Pacciardi a Cardore, dai giovani della Berretti allo stesso Kimmakon che si è visto annullare un gol per fuorigioco - ed ha provato varie soluzioni tattiche. Non hanno preso parte all’amichevole Matias Cuffa, Marco Mallus, tenuti a riposo precauzionale, e Diego Cenciarelli, alle prese con un fastidioso torcicollo: nessun dubbio, comunque, sembra esserci sulla loro disponibilità per domenica. Nel secondo tempo sono andati in gol Paolelli e Natali, giovane della Berretti.

La squadra gialloblu si allena anche oggi, nel pomeriggio, sul campo della Scuola Sottufficiali. Domani mattina, invece, Scardala e compagnia bella tornano a Grotte di Castro per la seduta di rifinitura, quella che dovrà togliere tutti i dubbi che mister Cornacchini potrà eventualmente avere sulle scelte degli uomini migliori. Migliori a suo insindacabile giudizio.





Facebook Twitter Rss