ANNO 7 n° 174
Viterbese, sconfitta con il Pro Piacenza
I gialloblu prendono due gol negli ultimi 5 minuti e i play off si allontanano
11/03/2017 - 16:39

di Stefano Renzo

VITERBO - Dalla gara più bella dell’anno, quella con la Giana, a quella più brutta della stagione, questa di oggi contro il Pro Piacenza. Ed anche oggi, come allora, è finita con una incredibile sconfitta, uno 0-2 maturato negli ultimi cinque minuti di gioco, quando le due squadre si stavano accomodando sul punto a testa. Così, il Pro Piacenza raggiunge la Viterbese in classifica ed i play off cominciano a diventare lontani per i gialloblu che in due gare interne consecutive hanno rimediato due sconfitte, roba da primato. Le assenze hanno avuto chiaramente il loro peso, non a caso i gol del Pro Piacenza portano la firma di due giocatori entrati nella ripresa, quando Cornacchini è stato costretto a limitare i suoi cambi all’innesto di Neglia.

La Viterbese parte con il 4-3-3 che vede, davanti a Iannarilli, una linea difensiva composta da Celiento e Varutti esterni, Miceli e Dierna coppia centrale; a centrocampo giostrano Doninelli Cardore e Cruciani, in attacco Jallow è il riferimento centrale, Falcone e Sandomenico presidiano le due fasce. Sul fronte emiliano, Fulvio Pea non deroga dal 4-4-2 e schiera, con Fumagalli tra i pali, una retroguardia che vede Belotti e Sall centrali, Pugliese e Bianco esterni bassi, la linea di centrocampo si presenta con Aspas e Barba centrali, Pugliese e Rossini ai lati, in attacco la coppia formata da Cassani e Musetti.

Parte forte il Pro Piacenza che al 7’ si fa minaccioso con una azione manovrata ma dal tiro finale fuori misura di Calandra e un minuto dopo sfiora il gol con Barba che da due passi tira a colpo sicuro ma Iannarilli fa il miracolo alzando una palla che sembrava destinata in rete. La Viterbese, che soffre un po’ a centrocampo, si fa viva all’11’ con una bella iniziativa di Sandomenico che affonda sulla sinistra e lancia per Jallow anticipato dall’uscita del portiere Fumagalli. Le due squadre continuano a studiarsi, evitando rischi quanto più possibile ed il ritmo cala. Al 24’ i padroni di casa potrebbero sbloccare il risultato: punizione da 25 metri defilata sulla destra, batte Cruciani che mette in area dove Jallow smarca con un colpo di tacco Sandomenico che tira ma Fumagalli devia corto; il pallone rimane lì, si crea una mischia paurosa sotto rete ed il portiere ospite riesce in qualche modo a salvare la sua porta. Si va avanti tra errori e sbadigli fino al 43’ quando Sandomenico tenta il tiro da lontano sul quale Fumagalli riesce ad intervenire smanacciando in angolo. E’ l’ultima emozione (si fa per dire) prima del riposo.

A riprendere il gioco sono gli stessi del primo tempo che incontrano le medesime difficoltà nel far diventare accettabile una partita che continua ad essere sul brutto. Al 53’ Sandomenico servito da Cruciani si presenta di fronte al portiere ma non riesce a fare di meglio che tirargli addosso. Il primo cambio, al 63’, è della Viterbese che inserisce Neglia al posto di Cardore; risponde il Pro Piacenza quattro minuti dopo gettando nella mischia Bazzoffia al posto di Barba.

Al 75’, mister Pea inserisce Pozzi per Cassani e dà l’impressione di voler aumentare il peso offensivo con gli attaccanti che diventano tre in fase di possesso. Cambia poco, però la partita che sembra avviata vero il pareggio senza gol. Nessuna delle due squadre sembra avere la convinzione giusta e per prima cosa sia la Viterbese che gli ospiti badano a non rischiare. Al.88’ gli ospiti sbloccano il risultato con Martinez che irrompe su una corta respinta di Miceli e supera Iannarilli che due minuti dipo concede palla a Pozzi che addirittura lo irride accompagnando la palla dentro la porta.

VITERBESE – PRO PIACENZA 0-2

VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Miceli, Dierna, Varutti; Cardore (63’ Neglia), Doninelli, Cruciani; Falcone, Jallow, Sandomenico. A disp.: Pini, Micheli, Pacciardi, Chiani, D’Antonio, Fioravanti, Paolelli, Battista. All. Giovanni Cornacchini.

PRO PIACENZA (4-4-2): Fumagalli; Calandra, Belotti, Sall, Bianco; Pugliese, Aspas, Barba (67’ Bazzoffia), Rossini; Musetti (85’ Martinez), Cassani (75’ Pozzi). A disp. Bertozzi, Cardin, Manganelli, Sane, Girasole, Gomis. All. Fulvio Pea.

ARBITRO: Marco D’Ascanio (Ancona)

ASSISTENTI: Lorenzo Meozzi (Empoli), Dario Garzelli (Livorno)

MARCATORI: Martinez, 88’, Pozzi, 90’.

NOTE: Ammonito Belotti (P). Calci d’angolo 9-1 Spettatori un migliaio. Tempi di recupero: 2’ pt; 4’ st.


loading...




Facebook Twitter Rss