ANNO 7 n° 322
Viterbese, nessuna stangata per il dopo gara con il Giana
Solo un turno per Cuffa
08/03/2017 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO – Nessuna stangata da parte del giudice sportivo sulla Viterbese. C’è solo una squalifica ampiamente prevista, quella per Matias Cuffa fermato per un turno per recidività in ammonizioni. Per il resto nulla di quello che si temeva dopo l’acceso post patita di sabato quando gli animi si erano accesi tra i giocatori e i dirigenti. Comportamenti probabilmente sopra le righe, ma non al punto di richiedere provvedimenti punitivi. Con un sospirone di sollievo da parte di tutti, in primis Giovanni Cornacchini che ha già il suo bel da fare per gestire le assenze per infortunio.

Ieri, il mister gialloblu ha guidato due sedute di allenamento. Al Mattino, al Rocchi, tra palestra e bordo campo, molto lavoro per il preparatore atletico Mario Fei, mentre nel pomeriggio la truppa gialloblu si è trasferita alla Scuola Sottufficiali dove il tecnico di Fano ha continuato a preparare la partita di sabato prossimo. Molto lavoro tattico ed altrettante partitelle, a ranghi e su campo ridotti, per provare e riprovare l’applicazione di schemi e di movimenti, sia della fase offensiva che di quella difensiva. Senza trascurare i vari piazzamenti sulle palle inattive, quelle che contro la Giana sono risultate determinanti per l’andamento ed il risultato della gara.

Oggi, il lavoro dei gialloblu procede con un solo allenamento, di pomeriggio, sempre sugli impianti della Scuola Sottufficiali (così almeno dice il programma). Una seduta nella quale Giovanni Cornacchini dovrebbe iniziare a stringere i tempi relativamente allo schieramento che ha in mente di proporre al cospetto del Pro Piacenza, ed agli uomini da impiegare inizialmente. Anche se le tante assenze certe limitano di molto le scelte, al punto che questa volta individuare la formazione potrebbe essere compito agevole per tutti.

Casomai l’incertezza maggiore potrebbe riguardare il modulo tattico. Probabilmente nelle intenzioni del tecnico marchigiano c’è la conferma del 4-3-3 che ha dato riscontri sia a Pontedera che contro la Giana (risultato a parte), ma alcuni non escludono che la Viterbese possa partite con il 4-2-3-1 cui Cornacchini aveva pensato già la scorsa settimana per poi rinunciare all’idea nella immediata vigilia della gara.






Facebook Twitter Rss