ANNO 7 n° 325
Viterbese, in prova un ex Under 21 belga
È il centrocampista offensivo Joachim Lubangwana Mununga
11/11/2016 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO – Ancora due allenamenti, quello di oggi e la rifinitura di domani mattina, per cercare di sciogliere tutti nodi sulla formazione da mettere in campo inizialmente contro l’Olbia. Compito difficile più che mai per Giovanni Cornacchini alle prese con infortuni in serie che molto meno della metà sarebbero già oltremodo abbondanti. A oggi sono sette gli uomini della Viterbese fermi (o quasi fermi) ai box, una mezza dozzina e passa di forfait che interessano ogni settore del campo e sulla quale il tecnico non potrà contare. Anche per evitare recuperi affrettati che potrebbero costare caramente.

Vediamo. Cruciani, Invernizzi e Paolelli, gli ultimi che si sono dovuti arrendere, sono da considerarsi sicuramente indisponibili, così come Sforzini, il cui recupero è lontano ancora qualche mese, e Celiento che forse potrà essere in campo per la trasferta di Pistoia. Rimangono in ballo Bernardo, Mallus e Cardore, un attaccante, un difensore e un centrocampista che farebbero comodo ma che certo non sono al meglio della condizione e che anche ieri hanno lavorato a parte. Resta poi da verificare se Belcastro, che a Lucca non è andata neanche in panchina, questa volta potrà essere a disposizione del tecnico.

Già, ieri, quando quello che avrebbe dovuto essere il classico galoppo di metà settimana in realtà è risultato solo una partitella sulla metà campo e ad organico ridotto, spesso interrotta dal tecnico per correggere errori e dispensare consigli, una seduta che ha comunque consentito all’allenatore marchigiano di provare una serie di soluzioni, di mettere in campo alcune ipotesi per far fronte nel miglior modo possibile ad una vera e propria emergenza che fa salire di molto l’indice di difficoltà dell’impegno di domenica, già non particolarmente facile di suo. Sulla scorta delle assenze, le varianti valide sono ristrette all’osso e qualche scelta potrà essere fatta, ma dall’allenamento di ieri la cosa che è saltata all’occhio è che mister Cornacchini non sembra affatto propenso a derogare dal 4-3-1-2 che negli ultimi tempi gli è sembrato l’assetto che meglio si adatta al gruppo di cui dispone.

Intanto sempre da ieri si è aggregato un altro giocatore in prova. Questa volta non si tratta di un under, ma di un classe 1988, Joachim Lubangwana Mununga, origini congolesi, nazionalità belga, fisico possente in 179 centimetri di altezza, ruolo centrocampista d’attacco, lo scorso anno nella massima serie di Israele con la maglia del Maccabi di Petah Tikva, nelle stagioni precedenti in squadre di serie A e B del Belgio. Ha giocato anche in Under 21 col il connazionale Radja Nainggolan, centrocampista della Roma.

La Viterbese, e con essa anche l’ultimo arrivato Mununga, torna ad allenarsi oggi pomeriggio sul campo della Scuola Sottufficiali. Domani mattina, invece, quello che resta della truppa gialloblu su trasferirà a Grotte di Castro per la seduta di rifinitura.






Facebook Twitter Rss