ANNO 7 n° 293
Viterbese, in prova Simon Dominguez, ex del Barcellona
Si tratta di un giovane centrocampista
12/10/2016 - 02:01

di Stefano Renzo

VITERBO – La Viterbese è tornata ieri ad allenarsi. Lo ha fatto con una seduta, la tipica di ogni martedì, non particolarmente pesante, specie per coloro che hanno giocato domenica, svolta sul campo del quartiere Pilastro. Un allenamento che ha visto la partecipazione dei gialloblu che tutti si sono presentati all’appuntamento - in un orario un po’ inusuale, le 13, per esigenze logistiche - fissato da Giovanni Cornacchini.

Presente anche un volto nuovo, non il rinforzo annunciato dal Piero Camilli, ma un giovane spagnolo in prova: si tratta di Simon Colina Dominguez, centrocampista classe 1995, che ha fatto la trafila delle giovanili del Barcellona per poi giocare in Scozia e a Cipro. Rimarrà alla Viterbese fino all’amichevole di domani, quando Cornacchini dovrà decidere se può fare il caso della Viterbese o meno.

L’atmosfera è improntata alla massima serenità, il morale è alto e sembra sia iniziata nel migliore dei modi la settimana che condurrà i gialloblu alla trasferta in terra lombarda, sul campo della Giana Erminio, primo viaggio al Nord di due consecutivi (una settimana dopo Scardala e compagni faranno visita alla Pro Piacenza).

''Sul campo di Gongorzola – taglia corto Cornacchini – sarà un’altra battaglia, ne sono convinto''. E non è difficile condividere il pensiero del tecnico marchigiano, visto che la Giana è una buona squadra, di categoria, che gioca insieme praticamente da tre stagioni, dove non mancano elementi di assoluto valore e di esperienza (il centrocampista Pinardi e l’attaccante Bruno, quest’ultimo assente per squalifica, tanto per fare un paio di nomi) che proverà a riscattare in ogni modo la rocambolesca sconfitta di domenica ad Olbia dove è stata in vantaggio per 2 a 0 fino a metà ripresa per poi subire 3 reti negli ultimi venti minuti di gioco. 

Giana – Viterbese, che sarà arbitrata da Riccardo Panarese di Lecce, sarà la prima volta che le due realtà calcistiche si trovano di fronte. La società lombarda, seppure di tradizioni datate (nasce nel 1909 con il nome di Unione Sportiva Argentia) per decenni ha militato nelle serie regionali lombarde, fino all’Eccellenza. Ha cambiato ritmo a partire dalla stagione 2011/2012 allorché ha vinto tre campionati di fila (di Promozione, di Eccellenza e di Serie D) arrivando così, nel 2014, ad ottenere la promozione in Lega Pro dove è quindi giunta al suo terzo campionato consecutivo dopo aver ottenuto un quattordicesimo ed un dodicesimo posto nelle due recenti stagioni.

Tornando dalle parti di via della Palazzina, la Viterbese sostiene oggi i due classici allenamenti del mercoledì: questa mattina seduta atletica in palestra, nel pomeriggio lavoro in campo presso gli impianti della Scuola Sottufficiali sulla Cimina. Domani pomeriggio amichevole contro il Roselle Grosseto (Prima Categoria toscana) a Grotte di Castro e venerdì, sempre dopo pranzo, si torna alla Scuola Sottufficiali. Niente Grotte di Castro questa settimana per la seduta del sabato che verrà svolta durante il lungo viaggio verso la Lombardia: nel senso che la squadra partirà, in pullman, alle 8,30 e si fermerà diciamo a metà strada, appunto per sostenere l’allenamento e per consumare il pranzo. Per poi riprendere la marcia verso la periferia milanese.






Facebook Twitter Rss