ANNO 9 n° 259
Viterbese, il problema è nella testa
Non è servito cambiare allenatore, il gruppo deve ritrovare umiltà e fiducia
06/03/2014 - 00:18

VITERBO – (d.s.) Ancora a leccarsi le ferite. A testa bassa e a raccogliere i cocci di una sconfitta che ora costringe la Viterbese ad inseguire. Altri tre schiaffi, questa volta dal Fregene, che fanno il paio con il pesante capitombolo in casa del Grifone Monteverde. Persi sei punti in tre gare: il Rieti – che sembrava staccato e lontano – non solo si è avvicinato, ma ha anche effettuato il sorpasso. La squadra sembra aver smarrito lo smalto delle sette vittorie di fila. Il meccanismo si è inceppato: sembra non esser servito a nulla cambiare tecnico per la quarta volta (compreso il ritorno di Solimina). Non ha sortito l’effetto – scossa: la Viterbese è rimasta ferma, continua a subire e il successo contro il Ladispoli è stato solo un abbaglio. A Fregene, dopo un primo tempo positivo in cui ha creato almeno tre occasioni da gol, si è sfaldata andando in balia dell’avversario, subendo tre reti in venti minuti tutte allo stesso modo.

C’è un problema psicologico che attanaglia la Viterbese: c’è un gruppo che non si ritrova, che si scoraggia alla prima insidia, che si spegne di colpo. E la sconfitta di Fregene somiglia tanto (per la dinamica e le dimensioni) alle recenti debacle: ad iniziare con la batosta nella finale di Frascati, proseguendo con il tonfo di Monteverde. Reti subite in fotocopia, squadra lenta che arriva seconda su tutti i contrasti, difesa che cambia costantemente uomini e non trova di conseguenza una sua solidità, centrocampo che imposta poco e non fa filtro, attacco sterile con Vegnaduzzo che gioca spalle alla porta e è costretto a fare a spallate con i suoi guardiani.

La squadra denota una certa difficoltà a muoversi in maniera sincronica: si salva solo Pero Nullo, l’unico che mantiene la testa lucida anche nelle situazioni più complicate: non è un caso che gli ultimi tre gol fatti portano tutti la sua firma. Serve un deciso cambio di marcia: serve che la società e il tecnico facciano quadrato all’interno dello spogliatoio, che il gruppo torni tale, granitico, impossibile da scalfire.

Bisogna fissare dei punti fermi dentro e fuori dal campo. E poi scrollarsi di dosso quella supremazia tecnica che spesso inficia i giudizi. La Viterbese gioca in Eccellenza e deve comportarsi da squadra d’Eccellenza: essere più concreta, più famelica, più cattiva sotto l’aspetto agonistico. Il calcio insegna che non si vince solo con il blasone: la Viterbese ne avrebbe da vendere. Si vince con la rabbia e la volontà di andarsi a prendere i tre punti comunque. Serve darsi un obiettivo a breve e a lunga scadenza.

Tuttavia se è vero che la testa della classifica è stata persa, tale discorso non può farsi per il campionato. Comunque mancano dieci gare da giocare, due mesi e mezzo da vivere tutti d’un fiato, ci sono gli scontri diretti e la buccia di banana su cui chiunque può scivolare. Il calcio offre sempre una seconda possibilità: domenica al Rocchi arriva il Montefiascone (reduce dal pari nel derby di Canino): c’è da vendicare il ko dell’andata che tante discussioni ha generato. C’è da rialzare la testa , perché di cadute se ne sono registrate fin troppe.

LA CLASSIFCA DEI MARCATORI

15 GOL: Maestà (Nuova Sorianese)

13 GOL: Toscano (Città di Monterotondo/Viterbese)

12 GOL: Cerone (Viterbese Castrense); Artistico (Rieti)

11 GOL: Cesaro (Empolitana); Mereu (Montecelio)

10 GOL: Goretti (Caninese); Agostino (Fregene)

9 GOL: Federici (Monterotondo Calcio); Bacchi (Ladispoli)

8 GOL: Garat (Rieti); Monteforte (Nuova Sorianese); Ponzio (Ladispoli); Nanni (Fregene)

7 GOL: Bertino (Montecelio); Midulla (Futbolclub); Sabatino e Cardillo (Rieti); Vegnaduzzo (Viterbese Castrense); Pascucci (Fonte Nuova/Civitavecchia); D’Ovidio (Fonte Nuova); Meloni (Villanova); Romagnoli (Civitavecchia)

6 GOL: De Francesco (Città di Monterotondo/Viterbese); Pezzotti (Rieti); Iannotti (Grifone Monteverde); Sansotta (Montecelio); Di Chiara (Cerveteri); Serafini (Montefiascone); Pero Nullo (Viterbese Castrense)

5 GOL: Federici (Viterbese Castrense); Paoloni (Caninese); Chierico e Bentivoglio (Cerveteri); Gravina (Ladispoli); Ianni e Marini L. (Villanova); Ingrosso (Caninese/Monterosi); Giuffrida (Civitavecchia/Sorianese); Leone (Civitavecchia); Silvestrini (Montecelio); Gay (Rieti)

4 GOL: Morelli (Grifone Monteverde); Pacenza (Viterbese Castrense); M. Luciani, Ferri e Borgognoni (Real Monterosi); Spanò (Futbolclub); Palmerini e Brancati (Fonte Nuova); Severini (Montecelio); Andreoli (Real Monterosi); Moretti (Fonte Nuova); Amassoka (Nuova Sorianese); A. Luciani (Fregene/Sorianese); Sargolini e Iovino (Grifone Monteverde); G. De Dominicis (Monterotondo Calcio); Paraschiv (Cerveteri); Ascenzi (Fregene)

3 GOL: Polani, Gubinelli e M. Marini (Viterbese Castrense); Bottoni, Berardi e Rocchi (Montecelio); Elisei (Civitavecchia); Berardi (Ladispoli); Calevi, Vittori, Grimaldi e Cesarini (Montefiascone); Fiorini (Fregene); Ferri (Città di Monterotondo); La Ruffa, Tovalieri, Mancini e Ruggiero (Grifone Monteverde); Castellano (Rieti); Roccisano (Caninese); Torroni (Real Monterosi), Muratore (Fonte Nuova)

2 GOL: Maimone e Billi (Empolitana); Panunzi e Iezzi (Civitavecchia); Montepaone (Fregene); Quadrino, Italiano, Prosperi, Cavallaro e Petrangeli (Città di Monterotondo); Nami, Bellacima (Montefiascone); Minelli e Crisostomi (Montecelio); Tafi (Fregene); Fiorucci e Egidi (Monterotondo Calcio); Franchitti (Real Monterosi); Franceschi (Grifone Monteverde); Ingiosi (Rieti); Giannone (Viterbese Castrense); Panico (Futbolclub); Totino (Ladsipoli); Moretti, Sacripanti (Fonte Nuova); Colombini e Benda (Monterotondo Calcio); Scerrati (Empolitana); Giorni (Cerveteri); Neroni (Villanova); Stella (Caninese)

1 GOL: Fapperdue, Giurato, Faenzi (Viterbese Castrense); Parri, Corasaniti, Chiaranda, Troili e A. Ferri (Caninese); Tersigni, Corrias, Esposito, Martini, Temperini e Pagnanelli (Grifone Monteverde); Marchionni, Flore, Pesce, Capogreco, Mattoni e Giordano (Fonte Nuova); Palmieri, Di Mauro, Di Fazio, Petrella, Persichetti, Giampaolo, Santori e Tonga (Villanova); Martinelli, Ceripa, Suppa, Deodati, Moauro, Rotariu, Cervini, Giacani e Di Cesare (Empolitana); Zoppis, Catania, Melia, Giovannini, Rosati, Maestrelli, Macellari e Chianelli (Futbolclub); Venanzi, Ippoliti, Faina, Ceccarini, Lutchner, Proietti e Flauto (Montefiascone); Burla, Mencio, Kanku, Lazzarini, Pollini e Faina (Nuova Sorianese); Mandro, Salvatori, Provinciali e Malinconico (Real Monterosi); Graniero, Salvato, Marvelli, Petronilli e Mannozzi (Ladispoli); Laurentini, Lamback e Federici (Città di Monterotondo); Di Ianni, Laurato, Franceschini e Tartaglione (Fregene); Callini, Travaglione, Paolini e Sacripanti (Civitevecchia); D’Andrea, Mariani e Longo (Rieti); Tinazzi, Cecaloni, Abis, Di Giacinto e Lelli (Cerveteri); Albanesi (Monterotondo Calcio).





Facebook Twitter Rss