ANNO 10 n° 20
Viterbese, il primo squillo è del bomber Saraniti
L'ex Akragas decide l'amichevole in famiglia a Montepulciano
02/08/2014 - 00:31

VITERBESE GIALLA - VITERBESE BIANCA 1-0

VITERBESE GIALLA (1 T) Fadda '95, Perocchi '96, Pacciardi '95, Nuvoli, Scardala, Cirina, Ciaramelletti '94, Giannone, Saraniti, Pintori, Pippi
VITERBESE BIANCA (1 T): Zonfrilli '95, Lo Schiavo '96, Tomei '95, Martinelli '97, Dalmazzi '94, Diallo, Andreoli '94, Faenzi '94, Giurato '96, Pero Nullo, Ciobanu '97.

VITERBESE GIALLA (2T)  Fadda '95, Perocchi '96, Pacciardi '95, Nuvoli, Scardala, Cirina, Ciaramelletti '94, Giannone, Saraniti, Pero Nullo, Pippi
VITERBESE BIANCA (2 T) Forzati '95, Massimi '96, Tomei '95, Martinelli '97, Dalmazzi '94, Diallo, Andreoli '94, Faenzi '94, Ghezzi '96, Pintori, Ciobanu '97

RETI  nel s.t. al 10' Saraniti

MONTEPULCIANO - E' un gol di Andrea Saraniti a decidere la prima amichevole stagionale della Viterbese. Il bomber ex Akragas risolve la sgambata in famiglia che si è disputata allo stato Bonelli di Montepulciano con un preciso colpo di testa nel secondo tempo su corner di Giannone. Classici ritmi blandi da gara pre stagionale. Gregori ha avuto la possibilità di vedere per la prima volta all'opera tutta la squadra dopo cinque giorni di ritiro e doppie sedute d'allenamento (anche questa mattina la squadra ha sudato sul campo: il tecnico ha lavorato su fase tattica, giro palla e movimenti).

Tuttavia sono stati interessanti i primi esperimenti del trainer romano: ha diviso la Viterbese in due squadra (gialla e bianca) e ha messo in pratica la sua idea di squadra, da un lato i potenziali titolari dall'altro le possibili riserve. Gregori ha optato per il 4-4-2 di base: ha scelto dal primo minuto la coppia Scardala - Cirina in difesa, Ciaramelleti dirottati sull'out destro e Pintori su quello opposto, Saraniti e Pippi bocche di fuoco. Il modulo oscilla verso il 4-3-3  seconda dei movimenti della squadra: Pintori si alza e Ciaramelletti stringe la posizione accanto a Nuvoli e Giannone consentendo alla Viterbese di avere un attacco basato sulla forza fisica di Pippi e Saraniti (che hanno il compito di dividersi l'area di rigore) Saraniti e sulle idea di Pintori. I bianchi erano composti da una nidiata di under (tra cui il '97 Ciobanu) e i soli Pero Nullo e Diallo (difensore in prova) over. Prima frazione che si è chiusa a reti inviolate caratterizzato da un tiro di Giurato parato da Fadda e da una conclusione di Saraniti fuori di poco.

Nei secondi trenta minuti solito ritmo relativamente basso e solita girandola il cambio di squadra tra  Pero Nullo e Pintori. Arriva lo squillo di Saraniti bravo a farsi cogliere pronto di testa su un calcio d'angolo battuto da Giannone sempre più leader della squadra: l'unico che porta palla e detta i tempi della manovra. Gregori ha comunque tratto buone indicazioni dalla sgambata in famiglia. C'è da lavorare ma i tempo e gli uomini non mancano. La Viterbese si è rimessa in marcia.





Facebook Twitter Rss