ANNO 10 n° 19
Viterbese, il nome per l'attacco è Pippi
Non c'è accordo con Vegnaduzzo, la società pensa all'ex Lupa Castelli
23/06/2014 - 00:00

VITERBO - Si dicono addio Mattias Vegnaduzzo e la Viterbese. Non è stato trovato l'accordo economico tra il puntero argentino, accompagnato dal suo procuratore, e la società gialloblu. Si dividono le strade con uno degli attaccanti più prolifici della storia recente della Viterbese. Vegnaduzzo è arrivato nell'inverno 2011 e subito esordì con un gol. Confermato la stagione successiva, in seguito alle vicende societarie del club, accettò la proposta dell'Ascoli (Lega Pro) per poi cedere nuovamente alle lusinghe del presidente Camilli a dicembre 2013. L'attaccante di San Isidro ha segnato in sei mesi diciotto gol, reti pesantissime che hanno trascinato la Viterbese in serie D.

Ora la società volge lo sguardo altrove e il nome più gettonato sembra quello di Renan Pippi, altro bucaniere degli ultimi sedici metri. Fino a maggio ha giocato nella Lupa Castelli Romani, la squadra che ha annientato il girone B dell'Eccellenza laziale. Pippi è stato uno dei primi nomi appuntati sul taccuino del direttore sportivo Alessandro Luci. Ora a maggior ragione la candidatura di Pippi è sempre più d'attualità. Classe 1984 Pippi ha sempre garantito reti e prestazioni. Sin da quando giocava in Brasile e fu notato dai dirigenti del Gremio. Quindi il trasferimento in Italia e l’esplosione nella Sanremese insieme al nepesino Moronti. Il tecnico della Viterbese Gregori lo conosce molto bene per l’esperienza di Frascati: sui Castelli romani 32 presenze e 18 reti in serie D per poi accettare lo scorso anno la proposta della Lupa Castelli.

Gli uomini di mercato gialloblu sono comunque attivi e battono altre piste. Si tratta per la conferma di Rocco Giannone e Fabio Fapperdue.

A MONTEROSI NODO CONVENZIONE, POI VIA LIBERA A CAPPONI - Oggi è il giorno della convenzione dello stadio Martoni. E' previsto un incontro tra l'amministrazione comunale e il presidente Cialli per mettere nero su bianco. Una volta ottenuto il prezioso documento ci sarà via libera per l'ingresso di Luciano Capponi alla guida della società biancorossa. E la gestione dello stadio resta la condizione per far arrivare in società l'imprenditore cinematografico. Ma siamo ai dettagli. In settimana Cialli e Capponi si rivedranno per definire le cariche sociali e lo staff tecnico. Per la panchina c'è Alberto Savino.





Facebook Twitter Rss