ANNO 10 n° 52
Viterbese, Ferazzoli: ''Bicchiere mezzo pieno, abbiamo creato tanto''
L'analisi del successo a Terracina
11/11/2014 - 01:00

di Tommaso Crocoli

VITERBO – È una Viterbese a due facce quella tornata vittoriosa dalla trasferta a Terracina. Un Giano bifronte che ha costruito le proprie fortune nella prima metà di gara, segnando due gol e sfiorandone almeno altrettanti, salvo poi rischiare di vanificare tutto con una ripresa sottotono e un finale da brividi. I tre punti sono comunque arrivati, preziosissimi per continuare la rincorsa alla Lupa Castelli, vittoriosa a Ostiamare. Ma Ferazzoli dovrà lavorare sodo per evitare di rivedere in campo una squadra bella soltanto a metà.

''Abbiamo creato tantissimo nel primo tempo – spiega il mister gialloblu – avremmo potuto segnare molto di più. Poi, però, ci siamo complicati la vita, anche se non abbiamo concesso troppe occasioni. E non dimentichiamo che il gol del Terracina è arrivato su un episodio sfortunato, con Perocchi che è scivolato in area toccando il pallone con la mano. Ma sappiamo di aver peccato, non chiudendo prima la partita''.

Ferazzoli poi lancia poi uno sguardo sugli altri risultati di giornata, che ha visto segnare ben trentotto gol in nove partite: ''In questa categoria, quasi tutte le squadre mandano in campo attaccanti forti e schierano gli under in difesa, noi compresi. Questo non significa che non ci siano buone retroguardie, ma è chiaro che alle volte certi giocatori paghino un po’ di inesperienza. Non mi stupisco che ci siano state così tante reti''.

Infine, l’allenatore analizza la vittoria della Lupa Castelli, che lancia la squadra capitolina da sola in vetta alla classifica: ''Temevo questo risultato, anche se francamente me lo aspettavo. Avrei preferito un pareggio, così da recuperare punti su tutte e due le squadre in vetta al campionato. I tanti rigori concessi alla Lupa? Non faccio polemiche, evidentemente giocano molto nell’area avversaria e hanno giocatori di qualità in grado di mettere in difficoltà i loro marcatori''.





Facebook Twitter Rss