ANNO 8 n° 110
Viterbese, evitata la beffa all'ultimo tuffo
I gialloblu giocano meglio del Pontedera ma agguantano il pari solo al 91'
17/12/2017 - 16:39

PONTEDERA (3-5-1-1): Contini; Borri, Vettori, Risaliti; Tofanari, Spinozzi, Capni, Gargiulo (11’ st Calcagni), Posocco (29’ st Paolini); Grassi (50’ st Bonaventura); Pesenti. A disp. Biggeri, Marinca, Romiti, Pinzauti, Pandolfi. All. Maraia

VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Atanasov, Sini, Varutti (36’ st Sanè); Baldassin, Cenciarelli (22’ st Mendes), Di Paolantonio (36’ st Bismark); Vandeputte, Razzitti (11’ st Kabashi), Tortori (11’ st Jefferson). A disp. Micheli, Pini, Peverelli, Mbaye. All. Sottili

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo

MARCATORI: 32’ pt Grassi, 46’ st Mendes

NOTE: Spettatori 600 circa. Ammoniti: Grassi, Baldassin, Celiento, Jefferson, Contini. Angoli: 3-7; Recupero 1’ pt, 5’ st

PONTEDERA – Due pali, almeno otto tiri in porta di cui 4-5 nello specchio con altrettante parate di Contini ed alla fine, un miracolo di Iannarilli evita la sconfitta. La Viterbese ottiene un punto, d’oro per come è andata la giornata, e ringrazia Mendes che, con il suo mancino, lento e preciso, sorprende il portiere avversario in Zona Cesarini. I rimpianti aumentano vista la partita fatta dai leoni gialloblù che hanno provato, invano, a cambiare le sorti di una gara che sembrava stregata. I gialloblù hanno governato la gara a loro piacimento ma sono stati battuti da una punizione di Grassi che si è infilata in rete con la complicità di Iannarilli. Certamente un errore, da parte del portiere ospite, che inficia la sua prova per il resto perfetta con tre interventi da campione su Pesenti nel prosieguo del match.

Tanti gli assenti: Pontedera senza quattro elementi (Frare, Ferrari, Corsinelli e Mastrilli), Viterbese orfana di Pacciardi e Pandolfi con Musacci sostituito egregiamente da Di Paolantonio. Gli ospiti cominciano con baldanza, Contini interviene su Tortori (5’) poii la difesa, in affanno, libera l’area. Baldassin è scatenato, Vandeputte timbra il palo della porta toscana, poi lo stesso Baldassin sfiora il legno dopo un’azione di Celiento respinta da Vettori. E’ assedio viterbese. Cenciarelli (9’) manda a lato da buona posizione. Passata la tempesta il Pontedera esce dal guscio, Caponi e Razzitti si scontrano ma niente di grave. Una girata di Tortori, dopo un angolo di Cenciarelli, finisce alta ma testimonia, sempre di più, il voler cercare il gol, a tutti i costi, da parte della Viterbese. Gli ospiti giocano e costruiscono ancora occasioni con Di Paolantonio e Razzitti, i toscani controllano e cercano di evitare guai. Improvvisamente, al primo tiro in porta, passa il Pontedera. Punizione di Grassi palla lenta su cui Iannarilli commette un errore clamoroso e la sfera finisce in rete. Il Pontedera, sulle ali dell’entusiasmo, continua ad attaccare, un destro di PEsenti viene bloccato a terra da Iannarilli (36’), la Viterbese va in affanno nel finale. Il Pontedera chiude il primo tempo all’attacco, con tre angoli consecutivi ed un salvataggio di Iannarilli su Pesenti che tira a botta sicura trovando i guanti del portiere gialloblù.

Si ricomincia con Spinozzi che saggia i guanti di Iannarilli. Stessa soluzione all’8’ quando ci prova Razzitti. La Viterbese mantiene il comando delle operazioni ma è mano lucida rispetto al primo tempo. Al 27’ Razzitti tira Contini non si fa sorprendere. Ospiti che cingono d’assedio il fortino pontederese. Al 37’ ancora Baldassin, dopo un angolo respinto, centra nuovamente il palo aumentando i rimpianti della Viterbese. Pesenti, che fa reparto da solo, impegna Iannarilli. Quando tutto sembra perduto, al 46’, Mendes, con il mancino fa partire un tiro che, lentamente, entra in rete per il pareggio finale sorprendendo Contini. A tempo scaduto Kabashi commette un errore, Pesenti si fa ipnotizzare da Iannarilli che salva il risultato. Sarebbe stata una beffa.





Facebook Twitter Rss