ANNO 8 n° 23
Viterbese, doppia seduta d'allenamento
Il gruppo, con il difensore Ghoshesh, lavora in vista del match col Renate
09/02/2017 - 08:31

VITERBO - Emilio Dierna ha ripreso ad allenarsi. Ed è l’italo-giordano Shadi Ghosheh il giocatore che da martedì è aggregato in prova alla Viterbese.

Il difensore, domenica capitano, della Viterbese che martedì era rimasto a riposo per un problema muscolare, ieri è tornato a lavorare, seppure in forma ridotta e con un programma personalizzato. L’ecografia effettuata in mattinata ha escluso problemi seri all’adduttore evidenziando solo una leggera contrattura, responso che ha consentito ai medici di rimuovere lo stop imposto il giorno prima e consentire così la ripresa dell’attività al giocatore. Il recupero del centrale difensivo gialloblu per la gara sul campo del Renate adesso appare più che probabile.

 Ieri la squadra ha sostenuto la doppia seduta tipica del mercoledì. Al mattino i gialloblu sono rimasti all’Enrico Rocchi per una abbondante razione di atletica, in palestra ed a bordo campo, cui è seguito, sul terreno di gioco, un altrettanto intenso lavoro tattico. Dino Pagliari ha diviso la rosa in due gruppi che hanno iniziato l’allenamento in orari diversi. Per primi gli attaccanti ed i centrocampisti, più tardi sono entrati in scena i difensori. Con il primo gruppo, il tecnico ha cercato di mettere a punto alcuni schemi e movimenti offensivi del suo 4-4-2, provando varie alternative, specie nella composizione della linea di centrocampo. Molto impegnata anche la difesa con tutti i suoi effettivi, escluso Dierna, come già detto, e compreso Shadi Ghosheh, il giocatore che, come riportato ieri su queste colonne, è aggregato in prova da martedì.

 Non inganni il nome straniero di questo atleta di 29 anni compiuti a dicembre, 183 centimetri di altezza per 76 chili di peso forma, in quanto si tratta di un italiano nato a Roma da padre giordano e da madre italiana che gli permette di avere la doppia nazionalità. Nasce a Roma, quindi, nel 1987, ed anche la sua carriera calcistica è tutta italiana e tutta in serie C. Nel complesso, questo terzino sinistro, ma può fare anche il centrale, vanta 204 presenze (e tre gol) distribuiti in una decina di anni che lo hanno visto indossare le casacche di Igea, Bassano Virtus (quattro stagioni, non consecutive), Alessandria, Delta Porto Tolle, Vercelli, Venezia, Catanzaro, Monopoli. Il giocatore, svincolato, come detto è aggregato in prova e sarà lo staff tecnico gialloblu, tra qualche giorno, a stabilire se possa fare o meno il caso della Viterbese.

La squadra, che ieri pomeriggio ha lavorato alla Scuola Sottufficiali, si allenerà sugli impianti della struttura militare anche oggi e domani pomeriggio. Sabato mattina, invece, rifinitura alla Palazzina. Poi, in tarda mattinata, inizio della trasferta, in pullman, verso la Lombardia, verso Meda per la partita di domenica contro il Renate.






Facebook Twitter Rss