ANNO 8 n° 229
Viterbese, ci si accontenta del pareggio
Servivano i tre punti: primo tempo non bello, la reazione solo nella ripresa
03/11/2017 - 22:41

VITERBO - La partita non inizia benissimo per i padroni di casa. Poche occasioni da entrambe le parti, ma quella più ghiotta, è della Lucchese. Il primo tempo si chiude con uno zero a zero che fa bene ai gialloblu poco energici e meno organizzati degli avversari. Manca Jefferson e si vede: i laziali mancano di cattiveria come spesso accade. La mano di Federico Nofri Onofri ancora non si vede e, gli uomini di Lopez, chiudono i primi quarantacinque minuti in vantaggio grazie al goal di De Vena che conclude in rete gli sviluppi di un calcio d'angolo.

I toscani perdono, quasi subito, Capuano per infortunio, ma gli ospiti non sembrano soffrirne. La Viterbese rientra negli spogliatoi con la delusione e la preoccupazione: l'ennesima sconfitta in casa è da evitare. Infatti al rientro, bastano pochissimi minuti per agguantare il pareggio: Razzitti aggancia un cross proveniente dalla destra e beffa Albertoni. Ma dura tutto molto poco: Nolè, infatti, ristabilisce subito le distanze.

La sua posizione rimane dubbia e suscita le polemiche da parte dei gialloblu. Il pubblico dello stadio Rocchi chiede alla squadra una reazione da parte dei leoni che non ruggiscono abbastanza. E ci pensa Celiento che devia in porta un cross. La Viterbese riprende con i denti il punto utile. C'è ancora da lavorare nella città dei Papi che si accontenta del pareggio salendo a 20 punti in classifica prima del match con il Livorno.





Facebook Twitter Rss