ANNO 10 n° 20
Viterbese, Camilli Jr: ''Sarò ancora io il presidente''
Confermati i vertici della società
14/07/2015 - 00:00

di Tommaso Crocoli

VITERBO - La quiete dopo la tempesta. I tifosi della Viterbese Castrense possono tirare un sospiro di sollievo, passati in pochi giorni dal rischio della mancata iscrizione al campionato all'idea di un'altra stagione da vivere al massimo sotto l'attenta direzione della famiglia Camilli.

La conferma arriva da Vincenzo: ''Sarò ancora io il presidente per la prossima stagione, ora penseremo a costruire una rosa di livello''. Sfumato, dunque, anche il timore di un'annata con obiettivi ridimensionati, come si vociferava nelle scorse settimane.

 

A questo punto Mario Corinti dovrebbe rimanere come punto di riferimento per il settore giovanile, anche se il condizionale è d'obbligo dato che lo stesso Camilli ha precisato: ''Di queste cose parleremo nei prossimi giorni, come anche dell'allenatore che guiderà la nuova Viterbese Castrense''.
Il nome forte, al momento, resta quello di Massimo Murgia, specialista di promozioni in Lega Pro. Per quanto riguarda gli obiettivi, Vincenzo assicura che si tratterà di una stagione importante: ''Evitiamo toni troppo trionfalistici, ma di sicuro abbiamo imparato dagli errori fatti lo scorso anno. Diciamo che opereremo al meglio delle nostre possibilità''.
Manna dal cielo per i tifosi, che ora potranno andarsene in vacanza con il cuore più leggero e la certezza che al Rocchi, comunque vada, se ne vedranno delle belle. Capitolo ritiro: potrebbe svolgersi all'hotel La Bastia di Soriano nel Cimino, mentre per gli allenamenti occhi puntati sul ''Rosato Palozzi'' di Canepina, campo che già in passato ha ospitato i colori gialloblu.
Primo appuntamento ufficiale in calendario è quello del 2 agosto, quando in scena andrà la Coppa Italia Tim che vedrò contrapposti i Leoni Gialloblu a una formazione di Lega Pro. Test indicativo fino a un certo punto, visto che Piero Camilli ha già spiegato che si tratterà di un allenamento o poco più, utile però per iniziare a delineare la prossima formazione. Partiti i vari Pippi, Fanasca e Saraniti, si lavora alla conferma di Giannone, Scardala, Neglia e Nuvoli, pilastri sui quali costruire la Viterbese che verrà.

A questo punto Mario Corinti dovrebbe rimanere come punto di riferimento per il settore giovanile, anche se il condizionale è d'obbligo dato che lo stesso Camilli ha precisato: ''Di queste cose parleremo nei prossimi giorni, come anche dell'allenatore che guiderà la nuova Viterbese Castrense''. Il nome forte, al momento, resta quello di Massimo Murgia, specialista di promozioni in Lega Pro.

Per quanto riguarda gli obiettivi, Vincenzo assicura che si tratterà di una stagione importante: ''Evitiamo toni troppo trionfalistici, ma di sicuro abbiamo imparato dagli errori fatti lo scorso anno. Diciamo che opereremo al meglio delle nostre possibilità''. Manna dal cielo per i tifosi, che ora potranno andarsene in vacanza con il cuore più leggero e la certezza che al Rocchi, comunque vada, se ne vedranno delle belle.

Capitolo ritiro: potrebbe svolgersi all'hotel La Bastia di Soriano nel Cimino, mentre per gli allenamenti occhi puntati sul ''Rosato Palozzi'' di Canepina, campo che già in passato ha ospitato i colori gialloblu. Primo appuntamento ufficiale in calendario è quello del 2 agosto, quando in scena andrà la Coppa Italia Tim che vedrò contrapposti i Leoni Gialloblu a una formazione di Lega Pro.

Test indicativo fino a un certo punto, visto che Piero Camilli ha già spiegato che si tratterà di un allenamento o poco più, utile però per iniziare a delineare la prossima formazione. Partiti i vari Pippi, Fanasca e Saraniti, si lavora alla conferma di Giannone, Scardala, Neglia e Nuvoli, pilastri sui quali costruire la Viterbese che verrà.





Facebook Twitter Rss