ANNO 9 n° 316
Viterbese, bye bye Coppa Italia
Analisi della sconfitta 2-0 subita dai gialloblu ieri a Siena
03/11/2016 - 10:17

VITERBO (s.r.) - Coppa Italia, ciao ciao. Finisce in Toscana l'avventura della Viterbese in questa manifestazione, è terminata a Siena dove i gialloblu si sono presentati in formazione rimaneggiata al punto di essere definita una Viterbese baby. Una squadra che non ha fatto in tempo a prendere confidenza con il terreno di gioco, e con i riflettori dell'Artemio Franchi, che dopo soli undici minuti era già sotto di due gol. A quel punto tutto è risultato facile, si fa per dire, per i padroni di casa (anche loro con lo schieramento rivoluzionato, con sette titolari neanche convocati) e tutto tremendamente difficile per gli ospiti che, sì è vero, hanno fatto registrare una netta supremazia nel possesso palla, ma raramente sono riusciti ad avvicinarsi dalla parte di Ivanov, il portiere senese. Niente di nuovo sotto il sole, insomma, era troppo pensare e sperare che le acclarate lacune della formazione viterbese potessero non risultare determinanti in questa circostanza.

Più che una scelta, quella di Cornacchini è sembrata una esigenza. Con sei giocatori inesorabilmente out (gli infortunati Bernardo, Cenciarelli, Celiento, Mallus, Sforzini e lo squalificato Cruciani), la scelta era tra cercare il passaggio del turno di Coppa Italia rischiando il tutto per tutto, o pensare con priorità alle esigenze del campionato. Il tecnico marchigiano, si ha ragione di credere di concerto con la società, ha ritenuto di dover dare la priorità al campionato e così ha deciso di dare la possibilità di dimostrare qualcosa a chi finora ha fatto più che altro panchina e preservando, anche da possibili ulteriori infortuni, quegli elementi che hanno speso di più e che potranno risultare utili domenica a Lucca. Probabilmente, fossero stati altri tempi, con l’organico al completo, mister Cornacchini avrebbe gestito in altro modo la sua rosa, ma sarebbe ingeneroso tacciarlo di leggerezza per quelle che, ripetiamo, più che scelte sono state esigenze.

La Viterbese torna ad allenarsi oggi pomeriggio. L'appuntamento è allo stadio ''Rocchi'' dove i gialloblu sosterranno la seduta di un giovedì anomalo rispetto ai normali programmi settimanali. Da verificare le condizioni di Cenciarelli (ha un ginocchio dolorante, ma i sanitari sperano di recuperarlo in tempo per Lucca), oltre che quelle di Bernardo e Mallus, con il secondo che anche egli potrebbe essere tra i convocati della trasferta di domenica. Sta fisicamente bene Celiento che praticamente non ha mai smesso del tutto di allenarsi, anche con la mano ingessata. Per il suo recupero si aspetto l'okay dei medici che la prossima settimana verificheranno la possibilità di provare con un tutore alla mano destra, quella che ha subito l’intervento. Il difensore del Napoli potrebbe essere disponibile per la prossima gara interna, quella di domenica 13 con l’Olbia.





Facebook Twitter Rss