ANNO 9 n° 84
Viterbese, brutta caduta a Siena
Non bastano i goal di Jefferson e Neglia. Passano i bianconeri
23/04/2017 - 18:58

VITERBO – Due svarioni clamorosi della difesa della Viterbese costano caro a Lillo Puccica che vede svanire la vittoria nell'ultimo quarto d'ora. La serie si ferma dopo tre vittorie e due pareggi in un pomeriggio che prometteva ben altro. I gialloblù, infatti, dopo essere andati sotto di un gol in avvio, hanno avuto testa e gambe per rimontare lo svantaggio e controllare egregiamente la situazione.

Anzi Puccica si è dimostrato molto duttile inserendo un centrocampista per una punta e cercando di evitare il continuo pressing senese e, perché no, di palleggiare di più in mediana nel momento caldo del match. Invece il pareggio del Siena ha rovinato tutto il piano di battaglia predisposto dal tecnico cimino. La Viterbese è entrata nella paura ed a dieci minuti dalla fine è arrivato il gol del sorpasso.

Siena orfano di Freddi e Terigi squalificati, Campagnacci infortunato (stagione finita per lui) al pari di Castiglia e Gentile. Viterbese senza Iannarilli, Sforzini, Cuffa, Sandomenico con Jallow e Cenciarelli in panchina. Si comincia con Saric per Ciurria, colpo di testa e parata comoda di Pini. Pacciardi risponde subito, Moschin para senza problemi. Al 9' il gol senese.

La difesa gialloblù dorme, Marotta serve Ciurria che arriva a tu per tu con il portiere avversario e lo fulmina. La Viterbese comincia a giocare. Falcone manda due avvertimenti (17' e 20') poi Neglia non solletica Moschin. Al 34' Falcone pesca Jefferson che entra in area e scavalca Moschin. Inutili le proteste senesi per un fuorigioco che non sembrava esserci. Ancora Viterbese nel finale di tempo. Cross di Pandolfi per Jefferson, Moschin devia in angolo.

Nella ripresa bastano 45 secondi, alla Viterbese, per passare in vantaggio. La difesa toscana va a farfalle, Jefferson, in area, non aggancia il pallone che Neglia scarica alle spalle di Moschin nell'indifferenza più totale della retroguardia bianconera. Il Siena, colpito da un treno in corsa, non riesce a reagire.

La Viterbese, infatti, tiene lontani i centrocampisti ospiti pressandoli in continuazione, anzi al 16' è Moschin a doversi superare chiudendo, con l'aiuto del palo, un tiro di Celiento. Puccica si copre passando al 3-5-2 con l'ingresso di Cruciani per Falcone. Al 23' il Siena sfiora il pari con Marotta che serve Jawo, incapace di segnare da due passi. Il gol, però, è nell'aria ed arriva al 28' quando Pini sbaglia l'uscita, Marotta, di testa, indirizza per Jawo lesto a toccarla in rete da pochi passi. Il Siena ci crede e spinge sull'acceleratore.

Al 36' Marotta cala il tris approfittando di una dormita dei centrali viterbesi e di una retroguardia che, soprattutto nell'ultimo quarto d'ora, è parsa molto distratta. L'azione, infatti, parte da un fallo laterale con relativo cross a rimorchio per Marotta, ben appostato sul secondo palo, la spaccata serve a gonfiare la rete gialloblù. Vince la Robur onore delle armi ad una Viterbese battagliera che si è smarrita, però, negli ultimi 15'.

SIENA (4-3-3): Moschin; Rondanini (20' st Stankevicius), Panariello, D'Ambrosio, Iapichino; Saric (26' st Steffè), Guerri, Vassallo; Ciurria, Marotta, Bunino (16' st Jawo). A disp. Ivanov, Di Stasio, Romagnoli, Bordi, Ghinassi, Secondo, Grillo. All. Scazzola.

VITERBESE (3-4-3): Pini; Celiento, Miceli, Pacciardi; Pandolfi, Doninelli, Cardore (14' st Cenciarelli), Varutti; Neglia, Jefferson (32' st Jallow), Falcone (22' st Cruciani). A disp. Micheli, Dierna, Tortolano, Paolelli, Battista. All. Puccica

ARBITRO: Di Gioia di Nola

MARCATORI: 9' pt Ciurria, 34' pt Jefferson, 1' st Neglia, 28' st Jawo, 36' st Marotta

NOTE: Prima della partita premiati i giocatori della 'Robur Siena for Special'. Spettatori circa 1200. Ammoniti: Celiento, Marotta. Angoli 4-5. Recupero pt 1', st 4'





Facebook Twitter Rss