ANNO 9 n° 259
Viterbese, a Rieti
senza tifosi al seguito
La fondamentale trasferta del 1 maggio vietata per ragioni di ordine pubblico
24/04/2014 - 14:54

VITERBO - Niente trasferta a Rieti, il 1 maggio prossimo, per i tifosi della Viterbese. La notizia era nell'aria ma è arrivata soltanto oggi la comunicazione negli uffici di via della Palazzina: una segnalazione doverosa - e che verrà ufficializzata nel pomeriggio attraverso i canali ufficiali - per consentire al club gialloblu di predisporre tutti gli adeguamenti logistici del caso. Specie nei confronti dei tifosi, che proprio ieri - ma guarda che tempismo - avevano annunciato l'organizzazione di un pullman per seguire la squadra anche nel capoluogo sabino.

Una decisione, questa, che fa seguito agli incidenti verificatisi a Viterbo in occasione della gara d'andata dello scorso dicembre, quando un vero e proprio agguato da parte di alcuni facinorosi locali aveva danneggiato il finestrino di un bus reatino in uscita dal capoluogo. Inevitabile dunque che per questa delicatissima sfida di ritorno il Prefetto di Rieti dovesse prendere queste misure così estreme. Che tra l'altro negheranno alla stragrande maggioranza dei tifosi ''perbene'' di Viterbo di assistere alla partita che potrebbe regalare ai gialloblu la certezza matematica della promozione in serie D, proprio sul campo di quella che è stata l'acerrima rivale di stagione.

Nel pomeriggio, come detto, la notifica ufficiale dell'atto a via della Palazzina. Il club, comunque, ha anticipato la notizia poco fa attraverso il suo canale Facebook. Con tutta probabilità la misura consisterà nel vietare la vendita dei biglietti ai residenti nella provincia di Viterbo.





Facebook Twitter Rss