ANNO 7 n° 293
Viterbese, è l'ora degli acquisti
Il patron Camilli con il nuovo ds sonda il mercato alla ricerca dell'affare
03/01/2017 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO – Il calciomercato è aperto. Da oggi e fino al prossimo 31 gennaio. E la Viterbese è attesa tra le società protagoniste della finestra invernale di quella che è l’attività di compravendita di giocatori professionisti, il cosiddetto mercato di riparazione, se preferite, in modo tale da mettere Dino Pagliari nelle condizioni migliori per lavorare.

Piero Camilli ed i suoi uomini di mercato (il nuovo direttore sportivo Ivano Pastore, in primis) sono attivi da tempo, nelle ultime settimane hanno sondato vari terreni, hanno tastato il polso a diverse situazioni, hanno abbozzato, avviato, elaborato, forse anche concluso, trattative sia in entrata ma anche in uscita. Ed il popolo gialloblu che finora ha dovuto appagare la sua sete di notizie con quelle indiscrezioni che abbondano sempre anche se molte di esse muoiono ancor prima di nascere; il tifoso gialloblu adesso drizza le orecchie e pregusta le notizie ufficiali sulle trattative concluse, sugli arrivi e sulle partenze non più presunte o possibili, ma certe.

La prima fumata bianca, ad esempio, potrebbe riguardare l’arrivo di Luigi Falcone, 25enne, Brindisino, esterno offensivo attualmente alla Reggiana, lo scorso anno al Catania. Un discorso ben avviato già nella settimana tra Natale e Capodanno quando è stata la Gazzetta dello Sport a riferire di “un forte pressing della Viterbese sul giocatore”; la trattativa poi è stata confermata dagli ambienti emiliani, con Tuttoreggiana.com, ad esempio, che il 31 dicembre affermava che “Con le valigie già pronte pare essere Luigi Falcone su cui è forte il pressing della Viterbese”. Lo stesso sito emiliano chiudeva il discorso ammettendo che “l’ex Catania, complici anche una serie di infortuni, non ha mai convinto a pieno nelle dieci presenze stagionali (un gol in Coppa a Modena) e non trova spazio nel 4-3-1-2 della Reggiana di mister Colucci”.

 Rimane calda l’ipotesi legata al possibile arrivo in via della Palazzina dell’attaccante, punta centrale, perugino di nascita, attualmente alla Juve Stabia dove ha collezionato 11 presenze (6 delle quali da titolare), Stefano Del Sante, oltre 300 presenze ed una ottantina di gol in serie C, trenta anni da compiere il prossimo 13 gennaio. Mentre il nome nuovo, ieri apparso anche sulle colonne de Il Messaggero, è quello di Saverio Madrigali, un giovane (1995) difensore pisano, 190 centimetri di altezza, cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina che ne detiene tuttora il cartellino, in C nelle ultime tre stagioni con le maglie del Pontedera (21 presenze ed 1 gol), lo scorso anno dell’Arezzo (29 gettoni e 4 reti), attualmente al Cosenza (solo 6 presenze finora) dove è approdato alla fine dell’agosto scorso, mentre a luglio era finito al Vicenza (B), dopo essere stato nel mirino di Spezia ed Ascoli (sempre in B), oltre a quello della Pistoiese in Lega Pro.

Sulle partenze, in attesa di comunicazioni da parte della Viterbese, finora solo ipotesi ed una quasi certezza, che arriva dall’Abruzzo. Dove viene dato per imminente l’arrivo a L’Aquila di mister Morgia di Marco Mallus il quale avrebbe già raggiunto l’accordo con la società rossoblu che spera di poterlo schierare già domenica nella trasferta di Monterosi.






Facebook Twitter Rss