ANNO 7 n° 324
Visita in questura per i 15 finalisti del premio Romiti Junior
Ci si prepara alla serata finale
10/06/2017 - 15:15

VITERBO - I 15 finalisti del Premio Romiti Junior 2017 hanno visitato gli uffici della Questura di Viterbo, accompagnati dai docenti degli istituti scolastici superiori Ruffini, Buratti, Santa Rosa, Savi, Orioli del capoluogo e del Canonica di Vetralla, che hanno seguito gli studenti nel corso dell'anno scolastico nella scrittura di un racconto di genere poliziesco sul tema dell'omertà. I ragazzi, accompagnati dal direttore del premio Romano Lucarelli e dal vice Rosida Geri, sono stati ricevuti dal questore Lorenzo Suraci che, dopo i saluti e un breve ma sentito intervento sulle funzioni e sull'organizzazione degli uffici della Questura, ha offerto loro la possibilità di visitare i luoghi di lavoro dei poliziotti e di poterne apprezzare le moderne attrezzature e le dotazioni di reparto della Polizia di Stato.

Entusiasti gli studenti, che hanno potuto scoprire così il delicato lavoro della Polizia scientifica, grazie alla professionalità e alla disponibilità degli operatori in servizio. Graditi gli interventi della dirigente della Digos Monia Morelli e del dirigente Upgsp Riccardo Bartoli, per l'esperienza operativa degli uffici da loro diretti, con la rappresentazione di alcune prove pratiche del personale della Squadra Volante, predisposto per l'occasione.

Gli alunni sono stati salutati dagli agenti dell'Ufficio Personale che li ha seguiti per l'intera visita e hanno partecipato a un incontro successivo tenutosi presso il Caffè Letterario in via Garbini. In questa circostanza è intervenuta l'assessore alle politiche giovanili del Comune di Viterbo Alessandra Troncarelli, che ha fatto i complimenti ai novelli scrittori per il risultato raggiunto, invitandoli a proseguire in questo cammino nel segno della legalità, per contrastare proprio quell'omertà spesso presente anche nell'ambiente scolastico. Quindi il presidente della Fondazione Carivit Mario Brutti ha rimarcato il lodevole lavoro svolto dall'Associazione Mariano Romiti i cui associati, sebbene poliziotti in servizio, dedicano il loro tempo libero all'organizzazioni di attività culturali.

La serata finale del Premio Romiti Junior si svolgerà il 10 luglio 2017 in Piazza del Gesù a Viterbo, in cui avverrà la votazione in diretta dei primi tre autori classificati. I ragazzi, insiemi ai loro professori di riferimento, hanno esternato la loro soddisfazione sia per la loro partecipazione al premio letterario frutto di mesi di impegno sia per la giornata vissuta a stretto contatto con la Polizia. Inoltre, i 15 novelli scrittori si sono visti assegnare, su un totale di circa altri 80 partecipanti, la possibilità di pubblicare i loro lavori su un almanacco del giallo che sarà venduto successivamente in libreria. L'Associazione Mariano Romiti ringrazia le istituzioni, in particolare la Questura di Viterbo e l'Ufficio Scolastico Provinciale di Viterbo, per la piena collaborazione di questa iniziativa rivolta ai giovani. Un grazie va anche ai giurati che hanno selezionato i 15 finalisti.

Questi i loro nomi: Marianna Burla (Buratti), ''Quando l'indifferenza uccide''; Arianna Ciprianetti (Orioli), ''Principessa senza giustizia''; Valentina Conticchio (Santa Rosa), ''Non è successo''; Chiara D'Ambrosio (Buratti), ''Sottopelle''; Federico D'Ubaldo (Buratti), ''Fumo''; Alessandra Di Fiore (Buratti), ''Il muro di Atempoli''; Giordana Feroce (Ruffini), ''All-in con Monet''; Leonardo Gevi (Buratti), ''Gli occhi della donna di cristallo''; Arianna Gugliotta, (Canonica), ''Un cornetto e un caffè di troppo''; Gaia Grassini (Ruffini), ''Silenzio''; Sara Iovenitti (Ruffini), ''Testimone senza voce''; Leonardo Menichetti (Buratti), ''L'urlo''; Melissa Rossi (Ruffini), ''La scelta''; Sara Schinoppi (Canonica), ''Dolcetto o scherzetto''; Anthony Scivola (Savi), ''E' solo un gioco''. Docenti di riferimento: Paola Annese (Ruffini), Immacolata Ansevino (Orioli), Alessia Ciurluini (Canonica), Paola Mancini (Savi), Alessandra Martinelli (Buratti), Serena Panti (Orioli), Albertina Rossi (Santa Rosa), Luca Schiavo (Santa Rosa).







Facebook Twitter Rss