ANNO 9 n° 317
Violentata e ripresa nel pub, si allargano le indagini della magistratura
Sentiti numerosi testimoni, tra tutti un giovane che avrebbe incontrato i tre in pizzeria
22/05/2019 - 06:43

VITERBO - (b.b.) Picchiata, violentata e ripresa con il cellulare all'interno del pub di piazza Sallupara gestito da esponenti di Casapound, proseguono incessanti le indagini degli inquirenti. Dopo l'incidente probatorio della presunta vittima 36enne e la cristallizzazione di fronte al gip della sua versione su quanto accaduto nella notte tra l'11 e il 12 aprile scorsi, la magistratura è sempre più intenzionata a voler far luce su ogni dettaglio della serata. Sugli attimi precedenti all'arrivo della 36enne all'interno dell'Old Manners Tavern assieme a Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci. Su quello che è accaduto in quelle stanze e soprattutto su chi sia entrato in contatto con i video che i due arrestati hanno girato e diffuso dopo il presunto stupro che viene loro contestato.

Ecco dunque il perché di una perizia informatica da effettuare sui cellulare dei due ventenni, ecco perché l'iscrizione nel registro degli indagati di una terza persona, un tale ''Daniele da Bracciano'' che avrebbe consigliato a Chiricozzi e Licci di disfarsi di ogni prova presente sui loro telefoni.

Ma il lavoro degli inquirenti sembra non fermarsi qui. Molte le testimonianze acquisite nel corso dei giorni e ora al vaglio della Magistratura. Tra tutte quella di un ragazzo che, nella tarda serata dell’11 aprile, avrebbe incontrato la 36enne all’interno della pizzeria di via Genova, prima che quest’ultima conoscesse Chiricozzi e Licci e si unisse a loro per raggiungere il circolo privato gestito da Caspound. Secondo quanto trapelato, avrebbe raccontato agli inquirenti di aver trascorso qualche minuto da solo con la 36enne e che tra loro ci sarebbero stati atteggiamenti intimi.






Facebook Twitter Rss