ANNO 10 n° 20
Vince il Grosseto nella sfida in famiglia
Viterbese sconfitta 3-1 dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio uno a zero
17/05/2015 - 19:09

VITEBESE - GROSSETO 1-3

VITERBESE: Zonfrilli, Tuniz, Costalunga, Scardala, Varricchio, Ghezzi, Fanasca, Faenzi, Saraniti, Neglia, Oggiano. A disposizione: Fadda, Pacciardi, Pingitore, Perocchi, Pero Nullo, Mecarelli, Guazzaroni, Giurato, Morini, Smilacci. Allenatore: Attilio Gregori

GROSSETO: Mangiapelo, Formiconi, Boron, Burzighotti, Biraschi, Monaco, Verna, Okosun, Pichimann, Gambino, De Feo.

A disposizione: Baiocco, Albertini, Della Latta, Ferraro, Ilari, Longo, Legittimo, Lugo, Mariotti, Onescu, Fofana, Paparusso, Tottomino, Boccardi, Volpe. Allenatore: Massimo Silva

ARBITRO: Segatori S. di Viterbo

1° ASSISTENTE: Giacomini D. di Viterbo

2° ASSISTENTE: Zucca L. di Viterbo

MARCATORI: 9' Saraniti,76° Lugo, 79° Torromino, 87° Lugo

VITERBO - Sconfitta indolore per la Viterbese Castrense, che cede in casa nel test in famiglia contro il Grosseto dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio per 1-0 grazie a Saraniti. Nella ripresa, i tanti cambi hanno rivoluzionato gli equilibri, con un divario nettamente a favore dei biancorossi capaci di ribaltare il risultato.

La notizia più importante arriva però dalla Sardegna: nel match in programma tra Budoni e Ostia Mare, i padroni di casa sono riusciti a portare a casa la qualificazione grazie all'1-1 dopo i tempi supplementari. Mercoledì sarà dunque tempo di derby con l'Olbia, la vincente arriverà al Rocchi il 24 maggio per la partita più importante di questo finale di stagione.

Nella sgambata pomeridiana organizzata dalla famiglia Camilli, i gialloblu sono passati in vantaggio al 9' del primo tempo grazie a un bel diagonale di Saraniti. Schierati con un centrocampo inedito formato da Ghezzi, Fanasca e Faenzi, i padroni di casa hanno mostrato buona organizzazione e grinta, sfiorando il gol del raddoppio con Neglia e Oggiano.

Nella ripresa, subito Viterbese ancora pericolosa con Pero Nullo, in cerca di riscatto dopo qualche settimana meno brillante. I cambi, però, alla lunga premiano gli ospiti, decisamente più pimpanti nell'ultima mezz'ora: al 75' il gol del pareggio di Lugo sugli sviluppi di un calcio d'angolo, cinque minuti dopo il sorpasso con Fofana che tutto solo davanti a Fadda firma il 2-1. Ancora Lugo, su assist di Boccardi, firmerà il definito tris cinque minuti dopo.

Una sconfitta tutto sommato indolore, come detto, buona per mettere minuti nelle gambe in vista del match di domenica prossima: lì si tratterà di calcio vero, quello con la c maiuscola.





Facebook Twitter Rss