ANNO 8 n° 351
Viceprefetto ucciso a Roma, l'autista del bus è di Monterosi
L'incidente è avvenuto sabato in via Cavour. Indagato E.B. per omicidio colposo
09/10/2018 - 07:02

MONTEROSI - È un 58enne di Monterosi il conducente del bus turistico che sabato mattina in via Cavour a Roma ha investito e ucciso il viceprefetto del Ministero dell'Interno Giorgio De Francesco

L'incidente è avvenuto alle 10.55 in via Cavour all'altezza del civico 221. Secondo la ricostruzione della polizia locale, E.B., dopo aver scaricato un gruppo di turisti all'Hotel Palatino, è ripartito con il mezzo ed è piombato al centro della carreggiata dove proprio in quel momento Giorgio De Francesco e la moglie stavano attraversando a braccetto le strisce pedonali. Il bus li ha investiti in pieno.

Il funzionario dell'Interno è morto sul colpo. Inutile l'intervento dei sanitari del 118 accorso sul posto. Illesa invece la moglie che ha riportato soltanto delle contusioni in seguito alla caduta sull'asfalto.

La polizia locale ha fermato e identificato E.B., ex carabiniere e dipendente della ditta romana Fancy che è stato portato all'ospedale San Giovanni di Roma per gli esami di alcool e droga. Gli accertamenti medici hanno dato esito negativo. ''Ho frenato, frenato. Ho provato a evitarli, ma niente, sono andato dritto. Sono sconvolto, devo parlare con il mio avvocato'', avrebbe detto l'uomo, come riporta Il Corriere della Sera.

Il bus è stato posto sotto sequestro dagli agenti del I Gruppo ex Trevi per tutti gli accertamenti del caso. Dalle immagini acquisite da una telecamera di videosorveglianza è stato accertato che il mezzo si è avvicinato a lenta velocità alle strisce pedonali ma invece di frenare ha proseguito in diagonale, prima di fermare la sua marcia nalla parte opposta di via Cavour contro delle auto in sosta.

L'ipotesi più accreditata è quella di un guasto meccanico del veicolo anche se per ora non vengono escluse quelle di un malore o di un colpo di sonno dell'autista. L'esame peritale che verrà eseguito sul mezzo servirà a chiarire ogni dubbio al riguardo.

Nella giornata di ieri, intanto, è stato affidato l'incarico per l'autopsia sul corpo di Giorgio De Francesco. Il viceprefetto ricopriva l'incarico di presidente della I Sezione della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Roma. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio stradale colposo. L'autista del bus è l'unico iscritto nel registro degli indagati.







Facebook Twitter Rss