ANNO 8 n° 346
Via libera all’assestamento
e al bilancio consolidato
Scaramucce tra maggioranza e opposizione sull’eventualità di una seconda chiama durante la fase di voto
08/11/2018 - 20:14

di Annamaria Lupi

VITERBO – Seduta proficua quella pomeridiana del consiglio comunale. La maggioranza approva la delibera relativa l’assestamento di bilancio che comprende sia l’avanzo di amministrazione che quello vincolato. Successivamente via libera anche al bilancio consolidato relativo alle società controllate e alle partecipate.

Detto così sembrerebbe che l’assise sia proceduta senza alcun inciampo. In realtà in alcune delle forze di centrodestra si notavano facce piuttosto tese, forse a causa dei rumors relativi all’eventuale transito di due consiglieri e di un assessore in quota Fratelli d’Italia alla Lega, e non sono mancati botta e risposta tra maggioranza e opposizione. Anche sugli argomenti in trattazione ma soprattutto sulla paventata eventualità di ricorrere alla seconda chiama per il voto. Discussione nata a seguito dell’entrata in aula, durante la votazione, di alcuni consiglieri di maggioranza. Secondo Luisa Ciambella (Pd) non si deve rivotare e chiede quindi di validare solo i voti di coloro che erano in aula.

La replica, prima che dalla segretaria generale Puopolo, arriva dal capogruppo di Forza Italia Giulio Marini che invita il presidente del consiglio Evangelista per il prossimo consiglio comunale ''a utilizzare gli stessi mezzucci utilizzati dalla precedente consiliatura, ossia convocare le assisi in prima e seconda convocazione''. Scoppia un po’ di bagarre che il consigliere di opposizione Giacomo Barelli di Viva Viterbo bolla come ''una discussione sul nulla''.

Comunque i numeri ci sono e il consiglio approva. Anche se sull’assestamento di bilancio il consigliere della Lega Scardozzi ricorre all’articolo 47 comma 4, ossia resta in aula ma non esprime alcun voto.

Il consigliere Pd Alvaro Ricci, da ex assessore ai Lavori pubblici, chiede lumi su alcuni progetti che devono essere approvati assolutamente entro dicembre. Il vice sindaco e assessore Enrico Contardo lo rassicura che ''gli uffici stanno lavorando per stare entro i tempi previsti ed evitare quindi che i fondi tornino nell’avanzo di amministrazione. Stimiamo di riuscire a spendere almeno il 90% dei fondi entro l’anno, stiamo facendo una corsa contro il tempo''.

E Laura Allegrini, attuale assessore ai Lavori pubblici, dettaglia: ''70mila euro sono previsti per interventi di ricognizione sulle scuole; per quanto concerne le risorse per manutenzione strade 30mila euro sono destinati alle strade sterrate, la somma restante di 270mila sarà suddivisa con l’assessorato alle frazioni. Sono previsti poi una serie di progetti per pavimentazioni speciali che interesseranno alcune vie del quartiere Pianoscarano e l’asfaltatura di via del Pilastro''.

A inizio di seduta diverse le assenze tra i banchi della maggioranza, tutte giustificate come nel caso del consigliere FdI Gianluca Grancini diventato papà.






Facebook Twitter Rss