ANNO 7 n° 325
Via Cairoli, Ricci incontra i commercianti
Aperti altri 60 metri di strada. Ora il cantiere occupa quasi l'intera strada
16/10/2017 - 19:58

VITERBO – (aml) I lavori sembrano procedere abbastanza celermente. Ma i commercianti di via Cairoli non intendono abbassare la guardia sulla tempistica dell'opera. Così oggi pomeriggio hanno incontrato nuovamente il sindaco Leonardo Michelini e l'assessore Alvaro Ricci, presenti anche i rappresentanti delle associazioni di categoria Giancarlo Bandini di Confimprese e Vincenzo Peparello di Confesercenti.

Intanto stamani sono stati riaperti altri 60 metri nella parte bassa di via Cairoli mentre il cantiere si è ampliato verso piazza San Faustino. Da oggi tutte le strade laterali non sono più accessibili al traffico se non salendo dal Sacrario su via dei Magliatori. Venerdì dovrebbe essere aperto un ulteriore tratto di 60 metri sino a via delle Piagge.

I lavori ora proseguono da via Lucchi sino a via Sant'Agostino e ''tra una ventina di giorni circa – dichiara Ricci – inizieranno a selciare anche questo tratto. Quindi siamo nella riduzione dei tempi che avevamo prospettato per la conclusione dell'intervento. Non più gennaio ma i primi di dicembre. Sempre che non ci siano condizioni meteo avverse ma anche in quest'ultima ipotesi abbiamo comunque garantito a tutti i commercianti che nel periodo natalizio la via sarà riaperta''.

''Ma esclusivamente ai pedoni – tiene a sottolineare l'assessore – per dare tempo alle strutture di cemento sottostanti la pavimentazione stradale di stabilizzarsi e prendere consistenza''.

Secondo Ricci ''gli operatori presenti all'incontro hanno espresso apprezzamento per la parte di intervento già eseguito e per come stanno procedendo i lavori”.

Incontro che è stato anche occasione per ribadire l'importanza strategica da un punto di vista commerciale di via Cairoli e della zona. Previsti sulla strada ''nel breve termine anche interventi di riqualificazione significativi, a iniziare dall'area di pertinenza della chiesa di S. Maria della Peste e su piazza S. Faustino soprattutto a livello di ripavimentazione in particolare intorno alla fontana e, al massimo entro fine novembre, sarà terminato il primo stralcio funzionale del complesso di Sallupara. Quindi ci auguriamo di ricevere proposte interessanti da parte dei giovani dato che l'utilizzo delle ex scuderie del Bramante recuperate è destinato alle politiche giovanili''.

L'assessore immagina via Cairoli come collegamento con l'altra parte del centro, per intenderci quello che da via Marconi sale verso piazza Fontana grande, ma anche filo diretto tra la ''meravigliosa chiesa di San Faustino con il centro giovani che nascerà a Sallupara e con la Rocca Albornoz. Non un collegamento virtuale ma storico, culturale e funzionale e su questa base lavorare per migliorare l'appeal economico e turistico di via Cairoli''.

A Ricci poi si illuminano gli occhi per aver sentito ''gli stessi operatori ipotizzare la riduzione di traffico veicolare sulla strada. Questo a noi ha fatto enormemente piacere e a me personalmente stimola moltissimo. Ne riparleremo comunque quando la via sarà in fase di ultimazione, ascolteremo le loro proposte''.

Proposte che dovrebbero riguardare anche la stesura di progetti culturali ma anche ludici da parte degli operatori economici per incentivare la valorizzazione di via Cairoli. Progetti che il sindaco Michelini si è impegnato a sostenere. ''I commercianti li stanno già elaborando e quando ci verranno presentati l'amministrazione vedrà come intervenire'' afferma Ricci che conclude: ''Sono molto soddisfatto di come è andato l'incontro. E un po' di uccelli di sventura che svolazzavano su queste vie non li vedo più''.







Facebook Twitter Rss