ANNO 10 n° 27
Verso Viterbese-Bari, parla il doppio ex Santoruvo: ''Viterbese sfrutta la pausa''
''Il Bari può vincere il campionato''. E sui gialloblu: ''Errico farà una grande carriera: deve solo rispettare i tempi''
10/01/2020 - 06:59

VITERBO - (f.c.) Cento presenze con la maglia della Viterbese. Vincenzo Santoruvo è uno di quei giocatori ricordati con affetto dal tifo gialloblu. Perchè la sua, a detta dell'ex attaccante, era una squadra che faceva parte di un calcio diverso: ''Quando giocavo a Viterbo, io e i  miei compagni, probabilmente eravamo più amalgamati con i cittadini. Vivevamo la città. Non avevamo macchinoni, non vestivamo firmati. Non critico nessuno, è il calcio che è cambiato''. 

Ma dato ancora più interessante: Santoruvo ha vestito la maglia della Viterbese come quella del Bari. Due squadre che domenica andranno a sfidarsi al Rocchi: ''La pausa ha senza dubbio fatto bene alla Viterbese. Prima delle festività i ragazzi sembravano stanchi fisicamente e in questo modo hanno potuto lavorare con calma e recuperare tutti gli infortunati''.

Il Bari ha un cammino particolarmente diverso da quello dei laziali, ma all'andata furono i leoni ad avere la meglio: ''Inizialmente c'era grande entusiasmo in gialloblu. Diciamo che, comunque, il Bari è una squadra che punta a vincere il campionato. Ma la Viterbese ha una buona coppia d'attacco. Purtroppo mister Calabro è stato sfortunato ed è riuscita a scierarla poche volte a causa degli infortuni''

Non solo gli attaccanti. C'è qualcuno in questa Viterbese che Santoruvo vede come più che promettente: ''Seguo tanto Errico. Io lo segnalai al Frosinone perchè penso possa avere una carriera importante. E' un ragazzo intelligente e serio. Dipenderà tutto dal fattore mentale. Deve essere bravo a rispettare i tempi''. 






Facebook Twitter Rss